Qatar 2022, Mancini perde ancora pezzi: la Svizzera fa più paura

381

Qatar 2022, Mancini perde ancora pezzi: la Svizzera fa paura. Avvicinamento complicato alla partita più importante di fine 2021

Il ct azzurro Roberto Mancini (Getty Images)

Una vittoria per chiudere i conti nello stesso stadio che cinque mesi fa ha ospitato la stessa gara agli Europei  fatto capire che gli azzurri potevano arrivare lontano. Questa volta invece Italia-Svizzera, in programma venerdì 12 novembre, vale di fatto il passo per Qatar 2022 e Roberto Mancini dorme sonni meno tranquilli.

Accanto ai forfait pesanti di Chiellini e Bonucci, di fatto la coppia titolare della difesa azzurra, ci sono quelli molto probabili di due romanisti. Zaniolo e Pellegrini ancora una volta accusano problemi muscolari e torneranno a casa, come ha confermato il ct azzurro che però potrà sostituirli. In dubbio pure Barella anche se “non sembra sia nulla di preoccupante ma valuteremo in questi giorni. Gli altri dovrebbero essere a posto”.

Mancini però fa il pompiere e invita tutta alla tranquillità oltre che alla concentrazione: “Dobbiamo esserlo per preparare questa gara che è importante, solitamente con la Svizzera sono sempre partite difficili e lo sarà anche quella di venerdì. Ma se giochiamo come all’andata possiamo ottenere un ottimo risultato, credo faremo ancora meglio”.

Lorenzo Pellegrini dà forfait con l’Italia (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Qatar 2022, Mancini in ansia: due big azzurri a rischio forfait

Qatar 2022, Mancini perde ancora pezzi ma recupera i suoi bomber e chiama alcuni giovani

In compenso però rispetto alle finali di Nations League questa volta ritrova sia Immobile che Belotti: “Ciro è l’attaccante più prolifico degli ultimi 6-7 anni, se giocherà lui farà benissimo, giochiamo all’Olimpico e siamo felici di ritrovare entrambi. Credo che dobbiamo avere tranquillità, non eccessiva pressione”.

Mancini Europa League
Ciro Immobile e Roberto Mancini nel match contro la Svizzera (Getty Images)

Intanto la Serie A sta regalando altri giovani interessanti da inserire in gruppo. Per il momento Lorenzo Lucca è rimasto con l’Under 21 ma in compenso a Coverciano sono arrivati Pobega e Frattesi. “Pobega è qui e se lo merita. Ha fatto tutta la trafila delle varie Under e si è sempre comportato bene, ha ottime qualità. Anche Frattesi ha fatto bene nella precedente Under 21, ci sono tanti giovani che hanno solo bisogno di giocare”.