Basket, la scomparsa di Sebastiano Bianchi: ricerche e appelli disperati

311

Da ormai quasi 48 ore non ci sono notizie di Sebastiano Bianchi, giocatore di pallacanestro in forza ai Knihts Legnano, le indagini e le ricerche proseguono in tutta la Lombardia

Sebastiano Bianchi
Sebastiano Bianchi, il cestista che gioca a Legnano, scomparso da lunedì sera

Aveva salutato la sua famiglia con la quale aveva trascorso la sua giornata libera a Verbania prima di rientrare a Legnano dove ieri mattina avrebbe dovuto riprendere gli allenamenti.

La scomparsa di Sebastiano Bianchi

Bianchi, 29 anni, era arrivato ai Legnano Knights, dove aveva già giocato in passato, questa estate in un ambizioso programma di rilancio della squadra che partecipa al campionato nazionale di Serie B di pallacanestro. Domenica aveva giocato regolarmente nel derby perso dalla sua squadra contro la Sangiorgese. Era stato uno dei migliori in campo e il miglior realizzatore dei suoi con 14 punti.

Secondo l’allenatore e i compagni nulla faceva pensare ha un malessere o ha una qualche irrequietezza da parte del giocatore che a fine gara aveva salutato i compagni dando appuntamento a tutti all’allenamento di martedì mattina. In macchina aveva raggiunto casa sua, a Verbania, dove si era trattenuto fino a lunedì sera prima di tornare a Legnano. Poi le sue tracce si perdono nel nulla punto.

LEGGI ANCHE > Tragedia in NFL, un altro fuoriclasse accusato di omicidio

Le indagini

i carabinieri hanno rinvenuto la sua auto aperta e in perfetto ordine sul lungolago di Pallanza, davanti alle acque del Lago Maggiore a poca distanza dalla caserma dei carabinieri. Il telefonino, invece, è stato rinvenuto a casa del giovane, senza messaggi o chiamate in memoria. Bianchi si era preoccupato personalmente di resettarlo prima di lasciarlo nel suo appartamento.

Immediatamente la preoccupazione da parte della famiglia, che pure non sapeva spiegare il comportamento del ragazzo, è andata alla possibilità di un gesto estremo. Carabinieri e sommozzatori hanno scandagliato per diverse ore le acque del lago senza trovare nulla. Da parte di Sebastiano nessun messaggio, nessuna chiamata. Le ricerche sono proseguite questa mattina.

LEGGI ANCHE > Ciclismo, la ciclista Desiet Kidane muore in un incidente

Gli appelli

Del suo caso si occuperà questa sera anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha Visto”. I compagni di squadra, ieri si sono riuniti per l’allenamento: in silenzio si sono limitati a stare insieme, a fare qualche tiro. Nessuna voglia di lavorare di fronte a quella che potrebbe essere una immane tragedia per il piccolo club cestistico.

Sebastiano Bianchi viene descritto come un giocatore molto generoso, tecnicamente forte, che stava vivendo una stagione straordinaria, forse una delle migliori della sua carriera agonistica. Timido, riservato, single. Un po’ taciturno e solitario, educatissimo.

Mattia, suo fratello, ha postato questa mattina un nuovo messaggio sui social chiedendo a chiunque possa avere informazioni di contattare i carabinieri: “Probabilmente mio fratello ha deciso di togliersi la vita, Ma sicuramente prima di farlo ha incontrato qualcuno che gli è andato incontro con la sua auto, proprio dove Sebastiano ha abbandonato la sua. Spero solo che chi può dare una mano lo faccia se non altro per il rispetto dei nostri genitori che sono le migliori persone possibili”.