Hamilton, l’incredibile preparazione in vista di Jeddah: ci passa la notte!

224

Hamilton, l’incredibile preparazione in vista di Jeddah: ci passa la notte! Il campione inglese sta curando ogni minimo dettaglio per battere Verstappen

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (Foto: LaPresse)

Prima del Gran Premio del Brasile Lewis Hamilton era a 19 punti da Max Verstappen nella classifica iridata. L’orlo del precipizio era proprio di fronte a lui, ma con un colpo di reni (propiziato anche da un favoloso nuovo motore Mercedes) l’inglese è riuscito a rialzarsi. Due vittorie consecutive e distacco portato a -8 a due gare dal termine. Verrebbe da dire che quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare. Non c’è più margine di errore, non si può tralasciare nessun dettaglio già a partire da Jeddah. In Arabia Saudita si correrà per la prima volta nella storia, su un circuito appena costruito (gli ultimi dettagli sono ancora da sistemare) e tutto da scoprire. Non avendo a disposizione test, l’unico modo per arrivare preparati è utilizzare i simulatori. 

LEGGI ANCHE >>> F1, colpaccio di mercato: l’ex Ferrari cambia scuderia

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, la svolta è storica: rivoluzione definitiva entro tre anni

Hamilton, l’incredibile preparazione in vista di Jeddah: serata passata al simulatore – FOTO

Simulatore Mercedes Hamilton
Hamilton si esercita sul simulatore Mercedes in vista di Jeddah (Foto: Instagram/screenshot)

Lewis Hamilton, che solitamente non ama trascorrere molto tempo al simulatore Mercedes, questa volta si è trasformato in un tester modello. Come postato dal sette volte campione del mondo su una storia del proprio profilo Instagram, non c’è niente di meglio che passare una serata studiando le caratteristiche delle curve di Jeddah.

Il tracciato, nonostante sia un cittadino, si preannuncia molto veloce, con medie da record (oltre 220 km/h sul giro) e con muri vicini alla sede stradale. La minima sbavatura quindi si pagherà cara e di certo non aiuterà l’asfalto nuovo, per nulla gommato e con poco grip. Tutti dettagli che ‘Il Re Nero’ ha approfondito nella sua nottata di lavoro.

La didascalia sul social recitava infatti un laconico ‘work’. Massimo impegno in vista dell’obiettivo più grande: diventare il pilota più vincente della storia.