Inter, Christian Eriksen lascia il club: l’annuncio e il comunicato

280

Alla fine Christian Eriksen si è dovuto arrendere ed ha firmato la risoluzione del contratto. Il suo futuro è lontano dalla Serie A

Christian Eriksen
Lapresse

La notizia circolava già da qualche giorno, ma ora è stato tutto messo nero su bianco: Christian Eriksen ha lasciato oggi l’Inter firmando la rescissione consensuale del contratto.

Il centrocampista danese ha visto cambiare la sua vita e la sua carriera durante gli ultimi Europei, quando durante il match Danimarca-Finlandia ha accusato un malore in campo davanti a milioni di tifosi e telespettatori. Il suo compagno Kjaer ed i medici gli hanno salvato la vita e, dopo varie operazioni, il calciatore era pronto a tornare in campo.

Non potrà farlo, però, in Serie A, in quanto il regolamento impedisce agli atleti di scendere in campo con un defibrillatore cardiaco. E di conseguenza, sia per lui che per il club nerazzurro non c’è stata altra scelta.

LEGGI ANCHE: Futuro Eriksen, non ci sono più dubbi: arriva l’annuncio ufficiale

Inter, Christian Eriksen rescinde il contratto: dove giocherà in futuro

Con la Danimarca
Lapresse

“FC Internazionale Milano comunica di aver trovato un accordo per la rescissione consensuale del contratto di Christian Eriksen. Il Club e tutta la famiglia nerazzurra abbracciano il calciatore e gli augurano il meglio per il suo futuro. Anche se oggi le strade dell’Inter e di Christian si separano, resterà un legame forte e indissolubile. I momenti più belli, i gol e le vittorie, l’abbraccio dei tifosi fuori da San Siro nel celebrare lo Scudetto: tutto resterà sempre fissato nella storia nerazzurra”. Questo il comunicato dell’Inter a porre la parola fine sulla storia nerazzurra del danese.

Eriksen, come detto, continuerà a giocare. Lo farà probabilmente in patria all’Odense, squadra con cui aveva iniziato la carriera. Non mancano però altre voci di un suo ritorno all’Ajax o addirittura in Premier, dove è consentito giocare con il defibrillatore cardiaco.

LEGGI ANCHE: Premier League, i focolai bloccano tre squadre: cautela e rinvii

Il centrocampista, ad ogni modo, non ha intenzione di dimenticare l’Inter ed i suoi tifosi che gli sono stati vicino in questo periodo difficile. E’ previsto infatti un suo ritorno a Milano già a gennaio per un ultimo saluto ai tifosi.