Atalanta-Roma 1-4, Highlights, Voti, Tabellino: Mourinho abbatte la Dea

861

Prestazione da incorniciare della Roma che in una delle partite più belle della sua stagione batte nettamente in trasferta l’Atalanta e si rilancia in campionato

Atalanta Roma MOurinho
Seconda vittoria consecutiva per la Roma che si rilancia in classifica (AP LaPresse)

Stavolta non è la Rometta che di tanto in tanto è spuntata nel corso di queste prime 17 giornate di campionato collezionando tante, forse troppe sconfitte. La squadra di Mourinho gioca con una tensione agonistica straordinaria e domina il campo infliggendo la sconfitta più pesante dell’anno all’Atalanta di Gasperini, 1-4

Atalanta-Roma 1-4

La Roma interpreta la partita di Bergamo fin dall’inizio come se si trattasse di una gara decisiva, da dentro o fuori. Un atteggiamento perfettamente comunicato da Mourinho in panchina che a costo di rischiare qualcosa in termini disciplinari, in una partita molto nervosa, ottiene il massimo dalla sua squadra.

Roma subito in vantaggio al primo minuto: Abraham combina in modo millimetrico con Zaniolo e, con un po’ di fortuna e grazie a un rimpallo, insacca il primo gol. L’Atalanta ha una doppia clamorosa occasione per pareggiare ma prima Djimsiti non inquadra la porta poi è Rui Patrizio a intercettare una conclusione insidiosa di Zapata.

Arriva anche il raddoppio di giallorossi. Zaniolo, davvero molto vivace, scambia elegantemente di tacco con Veretout e alla chiusura del triangolo sbilancia Djimsiti e insacca alle spalle di Musso. Gasperini in panchina è furibondo: la squadra non gli piace punto il tecnico cambia tutto. Toglie un frastornato Djimsiti per inserire Muriel e giocare con due punte. L’Atalanta riapre la partita allo scadere del primo tempo: un po’ di fortuna sul tiro di Muriel da fuori area che trova la deviazione di Cristante che inganna il portiere della Roma Rui Patricio.

La Roma dilaga

Secondo tempo vivacissimo. Ma l’Atalanta fatica a trovare quella linearità e quella precisione che si era ammirata soprattutto nelle ultime partite, con una belle serie positiva in campionato. Ci si aspetta gli attacchi a testa bassa della squadra neroblu. Si vede invece una Roma letale in contropiede punto la versione migliore di una squadra giallorossa che fino ad oggi ha giocato a corrente alternata. Subito dopo un gol annullato all’Atalanta: fuorigioco di Palomino evidenziato dal VAR su una conclusione di Zapata che colpisce la schiena di Cristante. La Roma chiude la partita: inserimento di Smalling su una gran punizione battuta da Veretout per il terzo gol. Poco dopo arriva anche il quarto siglato da Abraham, ancora una micidiale ripartenza che capitalizza un rimpallo e un posizionamento imperfetto della squadra di casa.

Per la Roma è una vittoria importantissima che accorcia considerevolmente la zona europea. Per l’Atalanta, un altro bagno di umiltà – forse imprevisto – dopo l’uscita di scena dalla Champions League.

LEGGI ANCHE > Coppa Italia, risultati dei sedicesimi di finale: il tabellone aggiornato

Atalanta Roma Abraham
Doppietta per Abraham a Bergamo contro l’Atalanta (AP LaPresse)

CLICCA QUI OPER VEDERE HIGHLIGHTS ATALANTA – ROMA

Il tabellino

ATALANTA – ROMA 1-4
1′ Abraham, 27′ Zaniolo, 45’+1 aut. Cristante, 72′ Smalling, 81′ Abraham
ATALANTA (3-4-1-2): Musso 5; Toloi 5, Palomino 5, Djimsiti 4.5 (34′ Muriel 6.5); Hateboer 5.5 (78′ Maehle), De Roon 5, Freuler 5.5, Pezzella 6 (78′ Zappacosta); Ilicic 5 (46′ Malinovskyi 6), Pasalic 6 (64′ Miranchuk 5.5); Zapata 5.
ROMA (3-5-2): Rui Patricio 7; Mancini 6.5, Smalling 7, Ibáñez 6.5; Karsdorp 6, Veretout 7 (91′ Kumbulla), Cristante 6, Mkhitaryan 6.5 (88′ Calafiori), Vina 6.5; Zaniolo 7 (67′ Shomurodov 6.5), Abraham 7.5 (91′ Bove).
Ammoniti: De Roon, Zaniolo, Ibanez, Mancini