Juventus, futuro De Ligt: Allegri risponde a Raiola

750

Il futuro di De Ligt sarà lontano dalla Juventus? Intanto Allegri se lo gode ed in conferenza stampa risponde così al suo agente

De Ligt
Lapresse

Il futuro di Matthijs De Ligt sembra essere sempre più lontano da Torino. Il difensore olandese, infatti, stando a quanto dichiarato dal suo procuratore Mino Raiola si sente “pronto per un nuovo passo”.

Parole che hanno fatto tremare i tifosi bianconeri ed hanno messo in allarme i dirigenti della Juventus, visto che normalmente quando Raiola comincia a rilasciare dichiarazioni del genere il terreno per la cessione è già pronto.

Anche oggi l’agente ha ribadito di aver delle idee in merito al futuro del suo assistito, ambito non solo dai club di Premier League ma anche da “Barcellona, Real Madrid o Paris Saint-Germain”.

Sarà solo un tentativo per ottenere un nuovo contratto oppure realmente Raiola vuole portare l’olandese lontano da Torino? Sulla questione è stato interpellato Max Allegri che in conferenza stampa non si è tirato indietro.

LEGGI ANCHE: Juventus, De Ligt pronto ad andare via: annuncio pazzesco

Futuro De Ligt, Allegri risponde a Raiola: “Chi vivrà vedrà”

Allegri
Lapresse

“Raiola dice che De Ligt è pronto per un altro passo? Quello di domani di fare gol“. Ha sdrammatizzato così il tecnico bianconero, consapevole che in questo momento alimentare ulteriori polemiche sarebbe del tutto deleterio.

Il rendimento del centrale olandese, infatti, è in netta crescita e Allegri sa di aver bisogno della sua concentrazione per provare a recuperare terreno nei confronti del quartetto di testa. Ad ogni modo il toscano non esclude una cessione:

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, un top player ha detto sì: Allegri entusiasta

“Matthijs è in un buon momento e sta crescendo, a 22 anni ha ancora margini, sul mercato chi vivrà vedrà“. A proposito del mercato l’allenatore della Juventus ha ribadito che difficilmente a gennaio ci saranno dei colpi clamorosi: l’obiettivo, suo e della dirigenza, è quello di cercare di ottenere il massimo con la rosa a disposizione e di continuare a sviluppare i giovani.