Juventus-Cagliari 2-0, Highlights, Voti, Tabellino: che bel Bernardeschi!

432

La Juventus vince l’ultima partita del 2001 battendo il Cagliari ma, incredibilmente, le due occasioni da gol più clamorose della ripresa sono proprio dei sardi

Juventus Cagliari Bernardeschi
Bernardeschi, bello il suo primo gol in campionato (AP LaPresse)

Certamente senza giocare la sua miglior partita la Juventus vince e si accontenta: 1-0 con gol decisivo di Kean.

Juventus-Cagliari 2-0

Terza vittoria nelle ultime quattro partite, imbattuta, per la squadra bianconera che batte il Cagliari e, in attesa dei risultati di domani, fa il suo ingresso nella zona europea accorciando le distanze rispetto all’Atalanta.

La partita la fa ovviamente la Juventus: senza Dybala e con Kean in campo dal primo minuto. È proprio Kean il giocatore più pericoloso della Juventus: impreciso in almeno un paio di occasioni, sprecando due comode opportunità da ottima zona tiro, ma anche sfortunato quando su un cross di Cuadrado colpisce in pieno la base del palo. Il Cagliari resta estremamente coperto, la squadra di Mazzarri rifiuta quasi l’idea di affacciarsi oltre la metà campo avversaria e la pressione della Juventus, con il passare dei minuti, si fa sempre più intensa e pesanti.

Con il passare dei minuti aumenta il peso delle palle gol create bianconeri che, al 40’ si concretizzano. É Kean a trovare il gol del vantaggio con un colpo di testa ben calibrato su un tiro cross piuttosto violento di Bernardeschi. Una rete non facile.

Juve, secondo tempo opaco

La Juventus, in avvio di ripresa, cerca di chiudere immediatamente il conto. Allegri, e sembra una bocciatura tecnica, toglie dal campo fin dall’inizio del secondo tempo Rabiot per inserire Mckennie. Ma al 60’ è clamorosa l’occasione che il Cagliari spreca con Dalbert che, solo davanti alla porta avversaria, non riesce a spingere in rete un pallone apparentemente molto facile. Non è un episodio casuale. Dopo pochi minuti, su un’accelerazione da destra, il Cagliari trova un clamoroso colpo di testa di Joao Pedro che Sczeszny è costretto a mettere in calcio con un intervento prodigioso.

A togliere le castagne dal fuoco della Juventus e di Allegri è Bernardeschi, forse il migliore tra i bianconeri: gran conclusione in diagonale dopo un rapido contropiede aperto da un pallone intercettato da Kulusevski. Tiro straordinario da posizione non facile.

Senza brillare e dopo un secondo tempo francamente molto deludente, la Juventus prende quello che di buono offre il 19esimo e ultimo turno del girone d’andata: la decima vittoria.

LEGGI ANCHE > Genoa-Atalanta 0-0, Highlights, Voti, Tabellino: la Dea paga un brodino

CLICCA QUI PER RVEDERE GLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS – CAGLIARI

Juventus Cagliari Kean
Kean firma il vantaggio della Juventus (AP LaPresse)

Il tabellino

JUVENTUS – CAGLIARI 2-0
40’ Kean, 83’ Bernardeschi
Juventus: Szczesny 7; Cuadrado 6.5, Bonucci 6, De Ligt 6, Alex Sandro 5; Bentancur 5.5, Arthur 6 (82′ Locatelli), Rabiot 5 (46′ McKennie 6); Bernardeschi 7 (89′ De Sciglio), Morata 5 (89′ Kaio Jorge Jorge), Kean 6.5 (72′ Kulusevski 6).
Cagliari: Cragno 6; Zappa 5.5, Ceppitelli 6, Carboni 5.5, Lykogiannis 5.5; Bellanova 6, Grassi 6, Deiola 5.5 (71′ Oliva 6), Dalbert 5 (84′ Keita); Pereiro 5 (64′ Pavoletti 6); Joao Pedro 6.
Ammoniti: Carboni, Dalbert, Pavoletti