Serie A, partita a rischio rinvio: c’è la decisione ufficiale

819

Serie A, partita a rischio rinvio: c’è la decisione ufficiale. Nella notte è arrivata la comunicazione, ore febbrili di trattative in corso

La situazione non è ancora preoccupante come il Premier League, con una serie di rinvii per le partite in programma negli ultimi giorni, ma in Serie A torna l’incubo Covid. Ecco perché il programma della 19^ giornata potrebbe essere stravolto dalla decisioni dei medici e non dei club.

(LaPresse)

Udinese-Salernitana era già una partita a rischio da ieri, quando il club campano ha comunicato ufficialmente le prime positività dei suoi tesserati che in serata sono arrivate a quattro. Una situazione monitorata dalla Asl locale che ha chiesto la sospensione dell’attività agonistica e quindi la partita per ora non si gioca.

Ecco il testo del comunicato ufficiale: “L’U.S. Salernitana 1919, a seguito di accertate positività nel gruppo squadra, prende atto delle disposizioni dell’ASL di Salerno che ha richiesto la sospensione dell’attività della squadra e ne ha vietato la partecipazione ad eventi sportivi. La Società ha provveduto a comunicare tali disposizioni alla Lega Serie A e si rende disponibile ad ogni tipo di accertamento da parte delle autorità sanitarie locali”.

Udinese-Salernitana, c’è la decisione (LaPresse)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stadio, clamorosa decisione del Governo: cambia tutto!

Serie A, partita a rischio rinvio: cosa succederà adesso con la Lega?

La Salernitana quindi questa mattina non decollerà in direzione Friuli ed è praticamente impossibile quindi che possa essere alla Dacia Arena in tempo per il fischio d’inizio alle 18.30. Fino a ieri sera però il dg dell’Udinese, Pierpaolo Marino, diceva di aver ricevuto rassicurazioni da parte della Lega sul fatto che la partita si sarebbe giocata “al 99,9%”.

Pallone Serie A
(LaPresse)

Il caso ricorda molto da vicino quello di Juventus-Napoli della passata stagione, con la differenza però che quel precedente fa giurisprudenza. Toccherà quindi alla Lega decidere se rinviare d’ufficio la partita a data da destinarsi oppure infliggere lo 0-3 a tavolino ai campani ben sapendo che ci sarà il ricorso e quindi la gara dovrà essere giocata.