Milan, il Chelsea tenta un top player: la “risposta” dei rossoneri

268

Milan, non solo Kessie. Anche un altro top player rossonero è nel mirino di alcuni grandi club europei. Rispetto all’ivoriano, però, la situazione è decisamente diversa

Milan
Milan (Ansa Foto)

In attesa della ripresa del campionato, il prossimo 6 gennaio contro la Roma a San Siro, non mancano le indiscrezioni di mercato sul Milan sia in entrata che in uscita.

L’obiettivo prioritario dei rossoneri è l’acquisto di un difensore centrale che possa sopperire all’assenza dell’infortunato Kjaer, out per tutta la stagione dopo l’operazione al ginocchio. Botman del Milan è il grande obiettivo del Milan ma non mancano le alternative, su tutte Diallo in uscita dal PSG.

In uscita, sicura la partenza di Andrea Conti mentre il Genoa continua a seguire Castillejo. Dal 1 gennaio, inoltre, Kessie, ancora senza rinnovo, può firmare per un altro club mentre la trattativa per l’eventuale prolungamento è ancora in stallo per il permanere della distanza tra la proposta del Milan e quanto richiede il calciatore.

LEGGI ANCHEKessie non rinnova: la nuova pretendente che spaventa il Milan

Milan, Hernandez: il tentativo di un top club di Premier

Oltre a Kessie, c’è un altro calciatore milanista nel mirino di grandi squadre. Stando alle indiscrezioni provenienti dalla stampa d’oltremanica, il Chelsea avrebbe sondato il club per provare a prendere Hernandez già a gennaio.

Theo Hernandez
Theo Hernandez (Getty Images)

Netta la risposta dei rossoneri che ha respinto prontamente l’assalto, blindando il terzino francese. Inverosimile una sua partenza nell’immediato a meno di un’offerta irrinunciabile, superiore ai 60 milioni di euro.

Peraltro, la dirigenza rossonera sta trattando da settimane il rinnovo di contratto con Hernandez, forte della volontà del calciatore, ribadita più volte, di restare al Milan per provare a vincere lo Scudetto o un altro trofeo che manca da tanto, troppo, tempo.

Oltre a quello di Hernandez, Maldini è fiducioso di arrivare presto ai rinnovi anche di Bennacer e Leao, altri due calciatori fondamentali nel biennio di Pioli.