Antonio Cassano, spuntano nuovi dettagli sul ricovero: l’annuncio del virologo

868

Antonio Cassano, spuntano nuovi dettagli sul ricovero: l’annuncio del virologo. L’ex talento barese ha avuto problemi con il Covid-19

Cassano
Antonio Cassano (Ansa Foto)

Ha tenuto tifosi ed appassionati di calcio con il fiato sospeso. La notizia del ricovero in ospedale di Antonio Cassano ha colto tutti di sorpresa e per fortuna solo per una manciata di minuti ha fatto temere il peggio. Sia la moglie dell’ex fantasista barese, Carolina Marcialis, che il calciatore stesso hanno da subito rasserenato gli animi. Cassano è stato ricoverato all’ospedale San Martino di Genova solo ed esclusivamente a causa di qualche modesta complicazione legata al Covid-19, a cui l’ex giocatore era risultato positivo subito dopo Capodanno.

LEGGI ANCHE>>>Antonio Cassano ricoverato in ospedale: il mondo del calcio è in ansia

LEGGI ANCHE>>>Cassano, bomba contro un ex collega: “Non doveva vincere il Pallone d’Oro”

Fortunatamente, la sua permanenza nel reparto anti-Covid della nota struttura ospedaliera non ha avuto lunga durata e appena 48 ore dopo il ricovero, Fantantonio è tornato a casa senza problemi. Ad aver procurato allarme tra i fan del calciatore barese è stato soprattutto il precedente di alcuni anni fa quando Cassano fu vittima di un grave problema neurologico che stava per compromettere la funzionalità cardiaca. Anche allora tutto si risolse per il meglio, tanto che il talento di Bari Vecchia tornò a giocare nella piena efficienza fisica. Oggi come dieci anni fa tutto si è risolto per il meglio. E a svelare nuovi dettagli sul ricovero di qualche giorno fa è stato il professor Matteo Bassetti, illustre virologo genovese direttore della Clinica Malattie Infettive dell’ospedale San Martino.

LEGGI ANCHE>>>Antonio Cassano è una furia: prima difende Spalletti, poi attacca Totti

Bassetti
Matteo Bassetti (Ansa Foto)

Antonio Cassano, la rivelazione del professor Bassetti: “E’ un ragazzo eccezionale, un vero esempio per gli altri”

Il professor Bassetti ha speso parole di elogio incondizionato nei confronti di Antonio Cassano: “È un ragazzo eccezionale. Aveva un po’ paura, poi però devo dire che gli abbiamo fatto una terapia antivirale ed è tornato a casa. Oltre ad essere un ragazzo d’oro è un bellissimo esempio pro-vaccini. Perché mi ha detto subito ‘Dimmi te, prof, quando devo fare la terza dose, nessun problema, ne ho fatte due’. Lui è un esempio di bravo calciatore, ma è anche un buon esempio pro-vaccino”.