Mondiali 2022, il bilancio degli incidenti in Nigeria è tragico: ci sono vittime

487

Le ultime partite di qualificazione ai Mondiali 2022 presenta un bilancio drammatico dopo i gravi incidenti scoppiati in Egitto e in Nigeria

Mondiali Nigeria
Scene drammatiche allo stadio di Abuja (AP LaPresse)

Si sta facendo luce sugli incidenti esplosi ieri sera al termine della partita tra Nigeria e Ghana allo stadio di Abuja, capitale nigeriana che ospitava il match decisivo nel suo stadio nazionale.

Purtroppo si tratta di un bilancio drammatico. Fonti internazionali confermano che ci sono state delle vittime negli scontri successivi alla partita. E la FIFA ha confermato che una delle vittime è il medico ufficiale della gara.

Mondiali 2022, incidenti e vittime

Al fischio finale che ha sancito il pareggio 1-1 che avrebbe promosso il Ghana grazie a un gol segnato in trasferta, è successo il finimondo. Mentre i giocatori ospiti rientravano precipitosamente negli spogliatoi, bersagliati da un fitto lancio di bottiglie e di pietre, centinaia di tifosi della Nigeria facevano irruzione sul campo abbattendo le transenne e devastando lo stadio. Danneggiate le porte, le panchine, l’impianto di amplificazione: decine di poltroncine divelte gettate in campo.

Muore un medico, si temono altre vittime

Attimi di paura e di grande tensione. La polizia all’interno dello stadio ha cercato di arginare la follia dei tifosi con un lancio di lacrimogeni. Ci sono stati scontri violentissimi: un gran numero di tifosi ha cercato di fare irruzione negli spogliatoi e qui si è consumata la tragedia più grave. Il medico ufficiale del match, il dottor Joseph Kabongo, funzionario preposto ai controlli antidoping è stato travolto e ucciso da una carica dei tifosi. La notizia è stata confermata con una nota ufficiale della CAF e della FIFA. Il dottor Kabongo, originario dello Zambia, era medico ufficiale FIFA da diversi anni e da tempo presenziava regolarmente a gare ufficiali della Coppa d’Africa e delle qualificazioni ai Mondiali. Era uno dei funzionari già convocati anche per i Mondiali in Qatar.

Si tratta dell’unica vittima ufficiale di quanto accaduto ad Abuja, anche se fonti non confermate parlano di altre vittime negli scontri avvenuti in città, sia nella capitale che a Lagos. Altri gravi incidenti anche al Cairo, dopo la sconfitta dell’Egitto ai rigori in Senegal.

I danni allo stadio sono gravi. La CAF e la FIFA hanno aperto un’inchiesta. Tensioni anche a Parigi, dove alcuni tifosi algerini, delusi dall’eliminazione delle Fennec hanno incrociato tifosi del Camerun che invece festeggiavano il loro accesso ai Mondiali.