Spezia-Venezia 1-0, Highlights, Voti, Tabellino: Gyasi in extremis

369

Finisce con una vittoria all’ultimo istante la sfida salvezza tra Spezia e Venezia, un punto a testa che complica definitivamente i piani salvezza del Venezia

Spezia Venezia
Tanti duelli in corsia tra Spezia e Venezia (AP LaPresse)

La classica partita condizionata dalla paura di perdere e di pregiudicare così un’intera stagione. Finisce con una vittoria in extremis e con poche altre emozioni, la sfida salvezza tra Spezia e Venezia.

Un risultato sostanzialmente giusto, con i liguri che hanno fatto meglio e di più rispetto ai lagunari che avrebbero avuto un gran bisogno di una vittoria per scavalcare il Cagliari e togliersi dalla zona retrocessione.

Spezia-Venezia 1-0

La partita, di fatto, si risolve in poche emozioni al termine di una partita molto tattica nel corso della quale il Venezia, nel tentativo di giocare di rimessa, riesce a impensierire davvero poco la difesa degli aquilotti, bene organizzata da Thiago Motta.

La partita

In una gara giocata a ritmo davvero molto sostenuto soprattutto nel primo tempo, è lo Spezia a far vedere le cose migliori. Al 34’ una bella conclusione di Bastoni costringe Maenpaa a un intervento decisivo forse il migliore dell’intera partita. Pochi minuti dopo il portiere finlandese è graziato dalla traversa su una splendida conclusione su calcio piazzato di Aramu che si stampa clamorosamente sul montante. Girandola di cambi nella ripresa che testimoniano le intenzioni dei tecnici. Lo Spezia punta tutto alla fase offensiva, il Venezia al contenimento.

È ancora lo Spezia a rendersi pericoloso a una decina di minuti dal termine con Gyasi il cui colpo di testa mette in apprensione la difesa veneta che allontana a fatica con Ceccaroni. Il forcing dei liguri prosegue fino all’ultimo minuto. É ancora Maenpaa a salvare il risultato a tempo quasi scaduto su una splendida girata a rete di testa di Manaj, entrato nel corso della ripresa e molto incisivo nonostante i pochi palloni ricevuti. Il gol arriva a tempo scaduto con Gyasi per gentile concessione di una difesa del Venezia svagata: colpo di testa rischiosissimo di Caldara che diventa assist vincente per gli Aquilotti.

Finisce con lo Spezia che fa festa e sale a quota 32, mantenendo dieci lunghezze di vantaggio sul Venezia terzultimo che allunga la sua disastrosa serie di sconfitte consecutive, ora cinque.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI SPEZIA – VENEZIA

Spezia Venezia
A sinistra Gyasi festeggia il gol decisivo (AP LaPresse)

Il tabellino

SPEZIA – VENEZIA 1-0
90’+4 Gyasi
Spezia (4-3-3): Provedel 6; Amian 6, Erlic 6, Nikolaou 6, Reca 6 (67′ Ferrer 6); Maggiore 6.5, Kiwior 6, Bastoni 6.5 (90′ Sala); Kovalenko 6 (57′ Verde 6), Agudelo 5 (67′ Manaj 7), Gyasi 7.
Venezia (4-3-3): Maenpaa 7; Ebuehi 6, Caldara 5, Ceccaroni 6.5, Haps 5.5; Cuisance 6 (73′ Kiyine 6), Vacca 6 (59′ Crnigoj 6), Ampadu 5.5 ; Aramu 6.5 (83′ Nani), Okereke 5, Johnsen 5.5 (59′ Nsame 5.5).
Ammoniti: Maggiore, Manaj, Okereke, Gyasi