Lazio, che bufera: clamoroso botta e risposta, tifosi esasperati

195

Lazio, che bufera: clamoroso botta e risposta, tifosi esasperati. Tensione alle stelle in casa biancoceleste dopo la sconfitta in extremis rimediata contro il Milan

La sconfitta contro il Milan, incassata in pieno recupero al termine di una gara che i rossoneri hanno dominato nella ripresa, ha innescato una vera e propria bufera in casa Lazio. Dallo scoppio del caso Acerbi, il difensore che i tifosi laziali hanno duramente attaccato per aver reagito con un sorriso al gol di Tonali al 93′ fino alle critiche rivolte ad altri giocatori, su tutti Luis Alberto, reo di scendere in campo con sufficienza e superficialità.

Insomma, l’ambiente biancoceleste sembra una polveriera pronta a esplodere da un momento all’altro. E come se tutto ciò non bastasse, giungono voci su una rottura tra il presidente Claudio Lotito e il tecnico Maurizio Sarri.

Claudio Lotito
Claudio Lotito (LaPresse)

La tensione tra il patron e il tecnico di Flgline Valdarno è aumentata nelle ultime settimane soprattutto a causa della questione legata al possibile rinnovo di contratto. Sono trascorsi più di tre mesi da quando Lotito preannuciò di fatto il prolungamento dell’intesa con Sarri: “Manca solo la firma, ma ormai ci siamo. Sarri resterà a lungo nella Lazio“. Ma di quella ventilata firma si sono perse le tracce.

Anzi, da allora i rapporti tra i due si sono deteriorati fino a sfilacciarsi completamente. La spia di qualcosa che non funziona più è il duro botta e risposta che i due si sarebbero scambiati subito dopo la gara contro il Milan.

Lazio, che bufera: Sarri e Lotito sono ai ferri corti

Sarri
Maurizio Sarri (LaPresse)

Secondo quanto riportato dal quotidiano romano ‘Il Messaggero‘, tra Sarri e Lotito sono volate parole grosse. “Non capisco perchè non spazzate mai via il pallone. Avete visto come gioca il Milan? Mica è vietato lanciare“, la critica del presidente Lotito che il tecnico fiorentino non ha gradito affatto.

“Questo è il mio calcio. Io gioco in questo modo, se non ti sta bene puoi riprendere Pioli”. La replica, decisamente piccata, di Maurio Sarri non ha fatto altro che gettare altra benzina sul fuoco. Presidente e allenatore sembrano ormai ai ferri corti, tanto da non poter escludere un clamoroso divorzio al termine della stagione.

Ovviamente, a fare le spese di questa crisi sono la Lazio e i suoi tifosi, ormai rassegnati a una gestione che nessuno di loro sopporta più.