Basket, la panchina azzurra va a un nome eccellente: clamoroso ritorno

249

Con una decisione non inattesa ma in netto anticipo rispetto alle previsioni, il basket italiano rilancia un nome eccellente

Il campionato italiano di Lega A è alla sua stretta finale con la Virtus Bologna in vantaggio su Tortona e Olimpia Milano su Sassari – entrambe le serie sono sul 2-0.

Italia Basket
Un’ummagine della squadra azzurra di basket agli ultimi Mondiali

Contestualmente l’NBA ha in Boston Celtics, di nuovo in finale dopo molti anni, e Golden State le protagoniste della finalissima.

Basket, salta la panchina della nazionale

Ma è sulla panchina della nazionale azzurra che si registra un clamoroso ribaltone, annunciato per molti aspetti ma in netto anticipo rispetto a quella che sembrava essere la scadenza naturale del contratto. E cioè l’Europeo di settembre.

Con un breve comunicato la FIP, federazione italiana pallacanestro presieduta da Gianni Petrucci, ha infatti annunciato la separazione consensuale dall’attuale CT, Meo Sacchetti. 

Il contratto: da Sacchetti a Pozzecco

Una decisione che era annunciata. I rapporti tra Sacchetti e la federazione erano compromessi già da tempo anche se l’Italia era riuscita a centrare l’appuntamento olimpico. Sacchetti è rimasto sulla panchina azzurra per quasi cinque anni e 50 partite. Il suo contratto doveva scadere a settembre, dopo l’Europeo che vedrà l’Italia impegnata nel gruppo C, insieme a Gran Bretagna, Grecia, Ucraina, Croazia ed Estonia al Forum di Assago.

Gianmarco Pozzecco
Pozzecco, vice sulla panchina di Milano e da oggi nuoov CT azzurro (Foto ANSA)

All’Europeo sulla panchina del basket azzurro siederà con ogni probabilità Gianmarco Pozzecco, attualmente vice di Messina a Milano con l’AX Armani. Pozzecco, indimenticabile protagonista in campo e in panchina per molti anni con Varese e Fortitudo, prima di una carriera di allenatore iniziata nel 2012 e che dallo scorso anno lo vede a Milano, è la scelta scontata. Non è un mistero che Petrucci avrebbe voluto di nuovo Ettore Messina sulla panchina azzurra. Ma il tecnico vuole proseguire il suo lavoro solo ed esclusivamente con l’Armani Milano.

Il Poz avrebbe già accettato l’incarico e sarà annunciato nei prossimi giorni.

Per Pozzecco si tratta di un ritorno in azzurro. Ben 84 partite con la maglia della nazionale, argento olimpico ad Atene, ma anche tecnico della squadra sperimentale dal 2020 a oggi.

Questo il comunicato della FIP che annuncia l’esonero di Sacchetti

“La Federazione Italiana Pallacanestro comunica che, al termine di un incontro svoltosi in data odierna a Roma tra il presidente della Fip Giovanni Petrucci e coach Meo Sacchetti, è stato risolto l’accordo contrattuale tra le parti. A Sacchetti, in carica dal settembre 2017 per un totale di 50 partite sulla panchina azzurra, vanno i sentiti ringraziamenti per la professionalità e l’impegno dimostrati in questi anni e gli auguri per il prosieguo della sua carriera”.