Red Bull, scelto il pilota a lungo termine: contratto firmato

282

A distanza di poche ore al gran premio di Formula 1 di Montecarlo, arriva una conferma importantissima in casa Red Bull

La vittoria di Montecarlo è stata il prologo di una splendida settimana per Sergio Perez.

Red Bull in Qatar
Red Bull, rinnovato il contratto con Perez (AP LaPresse)

Il messicano e la scuderia anglo-austriaca hanno confermato la firma su un nuovo contratto per le prossime stagioni, valida fino a tutto il dicembre 2024.

Red Bull, rinnovo con Perez

Non male per un pilota che fino a poche settimane prima del suo arrivo in Red Bull, dopo la splendida stagione dello scorso anno con la Racing Point, quella che oggi è diventata la Aston Martin, non sapeva nemmeno se sarebbe stato riconfermato in Formula 1.

Un campionato di grande evidenza

L’ottimo avvio di campionato di Perez, culminato con la vittoria di Montecarlo hanno accelerato i tempi di un rinnovo del quale per la verità si parlava già da un paio di settimane. Anche perché Perez ha spalancato alla Red Bull il mercato messicano dove “Checo” è un vero e proprio idolo, seguito da milioni di persone.

Red Bull
La Red Bull festeggia Perez a Montecarlo (AnsaFoto)

Perez dunque prolunga un’esperienza iniziata con successo nel 2021. Attualmente è al terzo  posto nella classifica del mondiale grazie al successo di Montecarlo, la terza vittoria della sua carriera. Un segnale anche per Verstappen con cui Perez aveva avuto un paio di discussioni dure, anche domenica scorsa, perché il messicano resta un pilota estremamente competitivo in una scuderia che – d’altronde – ha deciso di non imporre ordini di priorità ai suoi piloti.

Perez, 32 anni, rinnova sulla base di un piccolo incremento rispetto agli attuali otto milioni di euro. I benefici saranno validi fin da subito e lo porteranno, bonus inclusi, intorno ai 10 milioni a stagione.