Romelu Lukaku, mazzata terrificante: questa davvero non ci voleva

245

In un mercato che vive di notizie sempre più frenetiche intorno al futuro di Romelu Lukaku, spunta una pessima notizia

Non ci si occupa solo di mercato quando tra le tante notizie compare il nome di Romelu Lukaku, il gigantesco attaccante belga da tempo nel mirino dell’Inter.

Romelu Lukaku
Romelu Lukaku, dopo l’infortunio subito con l’Olanda (AP LaPresse)

Impegnato in UEFA Nations League con il Belgio, sabato scorso, Lukaku è uscito al 27’ del primo tempo dopo una brutta botta alla caviglia subita in un contrasto con il difensore olandese Ake.

Romelu Lukaku, una brutta botta

Come noto, poi, la partita è finita nel modo peggiore anche per i Diavoli Rossi battuti dall’Olanda 1-4, al termine di una gara che ha sollevato moltissime critiche sia sulla prestazione della squadra che sulla gestione del commissario tecnico Martinez. Lukaku nella mezz’ora scarsa in campo non ha comunque raggiunto la sufficienza. L’attaccante è uscito dal campo prima del tracollo dei suoi, sconfitti in modo netto non solo sotto l’aspetto del punteggio quanto piuttosto della prestazione.

Una caviglia che preoccupa

A preoccupare, ora sono le condizioni dell’attaccante belga che arriva da una stagione molto complicata con il Chelsea. Da tempo, come noto, Lukaku avrebbe espresso il desiderio di tornare in Italia e all’Inter. Fondamentale il suo contributo nello scudetto vinto dai nerazzurri lo scorso anno prima della sua cessione. Ma a complicare il quadro del suo possibile ritorno in Serie A ci sono diversi aspetti.

Il primo è un contratto troppo oneroso, molto al di sopra dei parametri che l’Inter si è imposta. Da chiarire poi la questione del cartellino, costosissimo, che sicuramente l’Inter non può acquisire ma al quale il Chelsea – che è ancora in amministrazione controllata dopo la difficile transazione da Roman Abramovich alla nuova proprietà americana – non può rinunciare.

Romelu Lukaku
Lukaku, sofferente e zoppicante dopo la sua sostituzione (AP LaPresse)

Lukaku, ancora dolorante, ieri non si è allenato. Gli ultimi riscontri parlano di una forte contusione che rende praticamente impossibile il suo impegno con il Galles nella prossima partita di Nations League. In forte dubbio anche la trasferta della prossima settimana in Polonia. Per ora Lukaku resta in ritiro con la Nazionale. Ma se l’infortunio non gli consentisse di allenarsi nei prossimi tre giorni, l’attaccante sarebbe libero di tornare a casa. E la sua stagione finirebbe qui in attesa di capire quello che sarà il suo futuro.