Cristiano Ronaldo, la stagione prosegue anche peggio: arriva la stangata

311

il campionato è iniziato nel modo peggiore per il Manchester United e per Cristiano Ronaldo che dovrà pagare una salatissima sanzione per un brutto episodio

Da una parte tutte le voci di mercato che, questa volta, lo vedono al centro della (non) attenzione dei club che hanno più volte respinto le offerte del suo procuratore Jorge Mendes.

Cristiano Ronaldo
CR7, tanti problemi nell’avvio di questa stagione a Manchester (AP LaPresse)

E poi tanti episodi non positivi. L’inizio in ritardo della preparazione con il club, il suo scarsissimo impatto in campo con il Manchester United che nelle prime due giornate di campionato ha subito altrettante sconfitte. I rapporti freddi, per non dire inesistenti, con il nuovo tecnico Ten Haag. per Cristiano Ronaldo la stagione 2022-23 non poteva cominciare in una maniera peggiore.

Cristiano Ronaldo, anche una sanzione

Oggi poi è stata ufficializzata la sanzione che il fuoriclasse dovrà pagare alla famiglia di Jacobs Harding il ragazzino autistico che subì una manata di Cristiano Ronaldo, all’uscita dal campo di Goodison Park, in occasione della partita dello scorso anno che vide il Manchester United sconfitto in trasferta (1-0) dall’Everton.

Un brutto danno di immagine

Cristiano Ronaldo
Un Cristiano Ronaldo inconcludente in campo contro il Brentford, Manchester battuto 4-0 (AP LaPresse)

Visibilmente contrariato per l’esito della partita, Cristiano Ronaldo uscì dal campo di malumore, a testa bassa. Il corridoio che porta fuori dal terreno di gioco passa attraverso due ali di folla, quasi tutti i tifosi dell’Everton. Uno di questi aveva cercato di filmare Cristiano Ronaldo. Nessuna aggressività, niente insulti. Soltanto un giovane tifoso che, come mille altri, registra un video con il proprio cellulare.

Ronaldo ha reagito male, dando un gran colpo al telefonino del ragazzo e facendolo cadere a terra. Solo dopo si scoprirà che il protagonista dell’episodio, Jacobs, è un grande ammiratore di Ronaldo, anche se tifa Everton. Un ragazzo con problemi comportamentali che soffre di autismo. Inutili le scuse del fuoriclasse, pubbliche e private. La famiglia ha sempre rifiutato di incontrare direttamente il giocatore che si era offerto di andare a trovare il ragazzino per porgergli personalmente le proprie scuse.

La polizia di Liverpool, nel frattempo, ha avviato un’inchiesta e solo oggi ha reso noto l’esito dell’indagine. Ronaldo ha accettato l’interrogatorio assumendosi le proprie responsabilità e ha pagato un risarcimento, la cifra pretesa dalla famiglia del ragazzo. Il giocatore nel frattempo continua a ostentare malumore e a volere lasciare il Manchester. Ma tutte le trattative fino a oggi sono andate fallite.

Un brutto episodio che ha seriamente danneggiato l’immagine del giocatore.