“Mollo tutto”, clamoroso in Formula 1: un pilota annuncia il ritiro

Il gran premio di Suzuka si segnala per diverse clamorose novità sul fronte del mercato dei piloti di Formula 1 con il clamoroso addio di uno dei personaggi più amati

Tra le riconferme e le separazioni, ormai annunciate in vista della fine di questa stagione di Formula 1, il gran premio di Suzuka in Giappone offre anche clamorosi colpi di scena.

Formula 1 Sportitalia 220922
(Foto ANSA)

Sicuramente il più eclatante è l’annuncio di Daniel Ricciardo che ha annunciato il suo addio alla Formula 1. Il contratto del pilota australiano non è stato rinnovato: e Ricciardo ha deciso di prendersi un anno sabbatico.

Formula 1, Ricciardo lascia il circus

“É una scelta matura e consapevole, mollo tutto e riparto da nuovi obiettivi – ha detto Ricciardo – una decisione che prendo con serenità e senza rimpianti. Non sto cercando a tutti i costi un volante o un contratto, posso anche permettermi di fare altre esperienze. Ed eventualmente se si creeranno le condizioni di tornare più avanti”.

Pronto un nuovo contratto negli USA

Ricciardo
Daniel Ricciardo, un anno sabbatico e senza contratto in Formula 1 (Foto Ansa)

Le caselle della prossima stagione di Formula 1 si stanno a poco a poco colmando. La Alpine ha annunciato la firma di Gasly, che lascia la Alpha Tauri e andrà a fare squadra con Ocon in una scuderia tutta francese. Alonso da tempo ha annunciato il suo passaggio alla Aston Martin con Vettel che ha ufficializzato il suo addio alle corse.

Ricciardo lascia il suo posto al connazionale Oscar Piastri, per il quale è in corso ancora un contraddittorio contrattuale visto che il giovane pilota australiano aveva un precontratto con la Alpine che ancora lo lega alla casa francese. Ma tutto probabilmente si risolverà Ricciardo già da quattro-cinque mesi sa che il suo futuro non sarà in McLaren: “Ho preso atto della decisione della scuderia, ne abbiamo parlato. Ero informato dei loro programmi e alla fine penso che una pausa mi farà bene. Magari per tornare nel 2024”.

Tuttavia non è escluso che i rapporti tra McLaren e Ricciardo proseguano, magari in Indy, dove la scuderia ha un team molto consolidato con la Arrow: “Non mi dispiacerebbe fare qualcosa di nuovo o di diverso. Anche se devo ammettere che mentalmente sono ancora del tutto coinvolto in quello che sto facendo oggi e con questo team”.

Parole che in qualche modo rievocano un certo rimpianto di Ricciardo il cui contratto, valido fino al dicembre 2023, sarà risolto.

Impostazioni privacy