Prezzo carburanti, sorpresa in arrivo: che sollievo per gli automobilisti

992

Prezzo carburanti, sorpresa in arrivo: che sollievo per gli automobilisti. I dati di questi ultimi giorni sono in controtendenza

I dati settimanali sul prezzo dei carburanti regalano piacevoli e gradite sorprese agli automobilisti. Dopo qualche settimana molto difficile, a causa della costante risalita del costo di benzina e diesel, arrivano finalmente notizie confortanti.

pompa benzina
pompa benzina (Ansa)

Dopo giorni e settimane di corsa al rialzo dei prezzi, si registra finalmente uno stop all’aumento del costo dei prodotti raffinati. E’ ovviamente presto per affermare che si tratti di una chiara inversione di tendenza, ma si tratta senza dubbio di una novità di rilievo.

E i nuovi ribassi si riflettono finalmente anche sul prezzo dei carburanti alla pompa. A beneficiarne è principalmente il gasolio, il cui costo è in calo per via della diminuzione della domanda per le attività economiche.

Segnale questo di una recessione che sta per arrivare in molti paesi. Il rallentamento dell’economia, paradossalmente, potrebbe favorire la discesa dei prezzi dei carburanti, e in particolare del gasolio, almeno nell’immediato.

La speranza però è che il mercato dell’energia e dei combustibili possa prima o poi trovare una sua stabilità: sono i cambiamenti bruschi e repentini a determinare le impennate più pericolose dei prezzi. Il diesel oggi costa in media quasi 20 centesimi in più al litro rispetto alla benzina.

Prezzo carburanti, stop agli aumenti: tutti i dettagli

Pompa benzina
Pompa benzina (Ansa)

Analizzando nel dettaglio le variazioni del costo dei carburanti in questo inizio di settimana, si può notare una lieve diminuzione dei prezzi sia in modalità self service che servito.

In particolare il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self scende a 1,698 euro/litro (contro 1,702 di venerdì), con i diversi marchi compresi tra 1,683 e 1,709 euro/litro (no logo 1,691).

Il prezzo medio praticato del diesel self è di 1,886 euro/litro (contro 1,891), con le compagnie tra 1,875 e 1,894 euro/litro (no logo 1,889).

Per quanto riguarda il servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,845 euro/litro (1,852 il dato di venerdì), con gli impianti colorati che praticano prezzi tra 1,773 e 1,914 euro/litro (no logo 1,746).

La media del diesel servito va a 2,028 euro/litro (contro 2,035 di venerdì), con i punti vendita delle compagnie che praticano prezzi medi compresi tra 1,969 e 2,081 euro/litro (no logo 1,940).