Formula 1 caos, salta un Gran Premio? Decisione finale nelle prossime ore

168

Formula 1 caos, salta un Gran Premio? Decisione finale nelle prossime ore: i team attendono una risposta ufficiale da Liberty Media

Il Mondiale di Formula 1 ha ormai raccontato quasi tutti e a differenza della passata stagione le ultime due gare riserveranno poche emozioni. Tra una settimana in Brasile, ai primi di dicembre sulla pista di Dubai tutti contro Max Verstappen. Ma sarà davvero così?

Formula 1 caos, salta un Gran Premio (ANSA)

In effetti nelle ultime ore la Formula 1 è piombata nel caos anche se per colpe indipendenti dagli organizzatori. In Brasile la situazione  è caotica dopo il risultato ufficiale delle elezioni che ha riportato alla guida del Paese Lula Da Silva. I sostenitori del Presidente uscente, Jair Bolsonaro, hanno inscenato proteste clamoroso bloccando di fatto il Paese.

Diverse manifestazioni di piazza, disordini, più di 200 blocchi stradali che hanno rallentato se non fermato del tutto anche i trasporti dall’aeroporto internazionale di San Paolo. Un caos che ha coinvolto i tir dei team di Formula 1 e così, secondo la stampa locale, anche la Ferrari con il suo carico è rimasta ferma.

Poco alla volta la situazione sembra tornata alla normalità, ma cosa succederà la prossima settimana ad Interlagos nessuno lo può anticipare. In teoria sono in programma l’ultima Gara Sprint della stagione e poi il Gran Premio tra sabato e domenica. Liberty Media ha garantito che le gare non sono a rischio, ma una decisione  finale arriverà solo nelle prossime ore.

I camion bloccati in Brasile dalle proteste popolari (ANSA)

Formula 1 caos, salta un Gran Premio? Liberty Media intanto lavora per una gara nuova

Il nuovo orso della Formula 1 però è tracciato e guarda anche con molto interesse sia il Centro che il Sud America. Gli accordi con il Brasile e il Messico sono già stati prolungati e presto da quelle parti potrebbe arrivare anche un nuovo Gran Premio.

Nei giorno scorsi infatti Stefano Domenicali, CEO del Formula One Group che organizza il Mondiale di F1, è stato in visita a Barranquilla. Stiamo parlando della quarta città colombiana per popolazione, oltre 1 milione di abitanti, ma anche di un porto strategico per il traffico merci non solo in quel Paese.

Stefano Domenicali
Stefano Domenicali (ANSA)

L’idea è quella di far nascere, dal 2024 o al massimo dall’anno successivo, il Gran Premio dei Caraibi con una doppia opzione. Come ha confermato il sindaco della città, Jaime Pumarejo, ci sono due possibilità di tracciati semi-cittadini individuati e approvati. L’idea è quella di raggiungere un accordo e firmare un contratto almeno decennale comn la Formula 1.