Roma-Lazio, clamoroso Immobile: la decisione spiazza anche Sarri

120

Roma-Lazio, clamoroso Immobile: la decisione spiazza anche Sarri. Il centravanti non è stato inserito nell’elenco dei convocati

Il derby della Capitale tra Roma e Lazio si preannuncia particolarmente infuocato. Nonostante le pesanti assenze su entrambi i fronti, la stracittadina romana promette tante emozioni e significativi colpi di scena.

Immobile
Ciro Immobile (Ansa)

La prima clamorosa sorpresa si materializza addirittura prima del calcio d’inizio. Stando alle notizie diffuse da tutti i principali organi di informazione, Ciro Immobile sarà della partita. O meglio, entrerà in campo insieme ai suoi compagni per poi sedersi in panchina.

Lo stesso giocatore avrebbe dato la sua disponibilità al tecnico della Lazio, Maurizio Sarri, ad entrare eventualmente in campo, magari per una manciata di minuti, nel caso in cui la situazione lo richiedesse.

Da vero leader e trascinatore del gruppo, Immobile non ha voluto tirarsi indietro. Stringendo i denti, senza neanche un allenamento svolto con i compagni, l’ex bomber del Torino farà comunque parte della storia di questo derby.

Al di là di tutto si tratta di una mossa straordinaria anche solo dal punto di vista psicologico: è sufficiente la presenza di Immobile per dare la carica a tutta la squadra a poche ore dalla partita più attesa di tutta la stagione.

Roma-Lazio, Immobile c’è: giallorossi disorientati

Immobile
Ciro Immobile (LaPresse)

La notizia, diffusasi a macchia d’olio nel giro di qualche minuto, ha in effetti cambiato l’inerzia psicologica della stracittadina, riaccendendo in un attimo l’entusiasmo in casa laziale e lasciando un senso d’inquietudine nell’ambiente romanista.

A preoccupare i tifosi giallorossi è ovviamente il possibile ingresso del bomber campano a partita in corso: Immobile ha più volte dato prova di poter essere decisivo anche con pochi minuti a disposizione.

E se lo fosse davvero in un derby così atteso e sentito entrerebbe di diritto nella leggenda della stracittadina. La Lazio ritrova così con larghissimo anticipo il suo cannoniere principe e trascinatore.

Il gesto di Immobile, comunque vada a finire la partita, conferma lo straordinario senso d’appartenenza del giocatore ai colori biancocelesti e la bontà di un rapporto ormai ampiamente consolidato.

I tifosi della Lazio ricordano un episodio analogo accaduto 22 anni fa: Beppe Signori, infortunato e dato per sicuro indisponibile prima di un derby, scese in campo realizzando il gol del definitivo 2-0 su calcio di rigore.