Sampdoria-Fiorentina 0-2, quarta vittoria consecutiva della Viola: che cresce

127

Sembra davvero avere cambiato marcia la Fiorentina che, reduce dalla qualificazione di Conference League conquista la quarta vittoria di fila sul campo della Sampdoria

Prosegue il percorso virtuoso della Fiorentina che dopo un inizio di campionato davvero problematico, conferma la sua serie positiva anche in Serie A.

Sampdoria Fiorentina Sportitalia 221106
Quarta vittoria consecutiva per la Fiorentina (AP LaPresse)

Quarta vittoria consecutiva della Viola sul campo di una Sampdoria in drammatiche circostanze di classifica.

La Partita

La Fiorentina punta a confermare ambizioni di riconferma in Europa anche se la zona che porta alle coppe al momento è ancora lontana. Ma la squadra cresce, soprattutto sotto l’aspetto della consapevolezza. E la qualificazione in Conference League, sorteggi domani alla 12 dopo la rotonda vittoria in Lettonia sull’RFS, fa sicuramente bene. Samp sempre appesa a destini societari incertissimi.

La chiave del Match

Sampdoria e Fiorentina. Da una parte un attacco che sta aumentando in consapevolezza e qualità, dall’altra una difesa tra le peggiori del campionato che fatica enormemente non solo a coprire ma soprattutto a ripartire. L’arrivo di Stankovic ha portato quattro punti ma il campionato che la Samp dovrà giocare, oltre che negli uffici dirigenziali e negli studi legali, per il trasferimento delle quote societarie che furono del presidente Ferrero e che oggi sono in amministrazione controllata, si gioca soprattutto negli scontri diretti per la salvezza.

Sampdoria-Fiorentina 0-2

Sampdoria Fiorentina Sportitalia 221106
Quarta vittoria consecutiva per la Fiorentina (AP LaPresse)

La Fiorentina impiega solo quattro minuti per mettere il match sui binari migliori e più comodi per una tranquilla gestione fino al termine del match. Una splendida giocata di Kouamè, bravo a partire in solitudine per isolarsi e far salire la squadra, genera una bella azione corale. Un tocco di Ikonè, l’appoggio di Dodo e la rete di Bonaventura che sorprende la difesa avversaria apparecchia il vantaggio della squadra viola in una difesa fragilissima. Fiorentina che potrebbe dilagare già nel primo tempo. Incredibile l’occasione sprecata dai viola pochi minuti dopo il vantaggio con Kouamè che questa volta calcia addosso a Ferrari da posizione eccellente. Episodio controverso alla mezz’ora con Marinelli che prima concede e poi revoca un calcio di rigore in favore della Fiorentina per una carica di Audero alle spalle di Jovic. Molte proteste da parte dei viola che allo scadere della prima frazione rischiano il pareggio. É Caputo a girarsi, spalle alla porta, cercando un tiro carico d’effetto che una deviazione provvidenziale di Milenkovic mette sul fondo.

Nella ripresa, nonostante l’ingresso di Gabbiadini, la Samp non riesce ad alzare il ritmo più di tanto. Evidenti le difficoltà con le quali i blucerchiati devono confrontarsi in fase offensiva. Stavolta, con cinismo e senso pratico, la Fiorentina evita i rischi e chiude la partita. Subito dopo una clamorosa occasione da gol di Bonaventura, che manca il bersaglio su assist di Mandragora, è Milenkovic che dal solito calcio d’angolo di Biraghi svetta altissimo e indirizza la palla sul palo più lontano con un colpo di testa da manuale.

Samp generosa ma confusionaria. Una squadra che ha troppi problemi per giocare serena. E che non è nemmeno molto fortunata. Audero, nel finale, impedisce il terzo gol viola con un grande intervento di piede su Bonaventura, messo in movimento da Cabral. Sarebbe stata una punizione troppo severa per una squadra che sta vivendo un momento drammatico e che ne sta subendo davvero già troppe.