Ritiro Formula 1, la confessione fa male: “Sarà come una specie di riabilitazione”

256

Ritiro Formula 1, la confessione fa male: “Sarà come una specie di riabilitazione”. La sua lunga storia sta per terminare

Ancora due appuntamenti prima di far calare il sipario sul Mondiale di Formula 1 2022, ancora tre gare prima di appendere il casco al chiodo. Perché Abu Dhabi un anno fa ha assegnato il titolo e quest’anno sarà il passo d’addio per un campione.

Ritiro Formula 1, la confessione fa male (ANSA)

Sebastian Vettel a fine agosto aveva annunciato il suo addio alla Aston Martin ma anche a quel mondo che è stato suo per quindici anni. C’era una proposta di rinnovo del contratto con la scuderia canadese, lui ha giocato d’anticipo lasciando il sedile libero e al suo posto arriverà Fernando Alonso

Quattro titoli mondiali consecutivi, tutti con la Reb Bull, più un paio sfiorati alla guida della Ferrari dove ha lasciato comunque un grandissimo ricordo. Ora però è tempo di cambiare vita e tutti si interrogano su quello che farà il pilota tedesco da grande.

Ritiro Formula 1, la confessione fa male: meglio dedicarsi ai suoi hobby e ai tre figli

In realtà non lo sa bene nemmeno lui, perché l’esperienza in Formula 1 è stata totalizzante e questo è un grande passo, un salto nel vuoto. Lo ha confessato anche nella sua ultima intervista alla rivista tedesca ‘Der Spiegel’.

“Mi aspetto in qualche modo di farcela senza la F1 e per me sarà come una specie di riabilitazione“. E ha ricordato un noto conduttore televisivo tedesco che nel 2015 da un giorno all’altro ha abbandonato tutto senza mai fare un passo indietro. “Bisognerebbe chiedergli se è felice o meno, ma prima di tutto penso che sia ammirevole. Ha dimostrato di non esserne diventato dipendente, che è un pericolo particolarmente grande nello sport”.

Vettel ha ricordato ancora una volta di essere uno sportivo sui generis. In casa non ha sue foto in gara o sul podio appese e non ci sono nemmeno i trofei vinti in carriera. ma di una cosa è certo: “Ho un sacco di altri interessi a cui non vedo l’ora di dedicarmi. E stare a casa con tre bambini non sarà mai noioso”.

Sebastian Vettel ha deciso: per la sua ultima gara in pista farà un regalo speciale a tutti i tifosi

Più tempo con la famiglia e nessun impegno con le monoposto. Il futuro di Sebastian Vettel è già scritto e lui non ha nessuna intenzione di cambiare idea anche se il paragone con Michael Schumacher che aveva ricominciato con Mercedes ci sta. In effetti nemmeno lui sa come si sentirà tra un pio di anni, ma spera di poter rifiutare tutte le offerte.

Intanto però ha pronta una sorpresa speciale per l’ultima gara ad Abu Dhabi. Perché il casco che indosserà nella sua gara di addio sarà interamente dedicato ai tifosi con un’iniziativa davvero singolare.

Vettel
Sebastian Vettel (LaPresse)

Si chiama ‘The Final Lap Helmet‘ e chiama in causa tutti gli appassionati. Potranno effettuare donazioni a scopo benefico, per sostenere le cause ambientali che lui ha sposato. E chi effettuerà quelle più alte potrà comparire con uno spazio fotografico sul casco di Vettel. Un modo davvero originale per dire addio al suo mondo.