Lutto tremendo in casa Milan: tifosi rossoneri in lacrime

314

Lutto tremendo in casa Milan: tifosi rossoneri in lacrime. Una tristissima notizia che ha sconvolto il mondo rossonero in queste ore

L’allenatore del “Diavolo” Stefano Pioli ha lasciato immediatamente San Siro dopo la vittoria ottenuta in extremis con la Fiorentina. Al suo posto in conferenza stampa si è presentato Paolo Maldini. Il motivo è molto triste.

Milan lutto Pioli
Lutto in casa Milan per Stefano Pioli (AnsaFoto)

Il Milan ce l’ha fatta proprio all’ultimo respiro. La squadra rossonera ha acciuffato l’agognata vittoria contro la Fiorentina in pieno recupero, grazie ad un autogol di Milenkovic. Il cross di Vranckx e l’uscita di Terraciano addosso a Rebic (nessun fallo anche secondo il Var) hanno spalancato la possibilità ai rossoneri di agguantare tre punti davvero molto sofferti.

La Viola ce l’ha messa tutta per infastidire gli uomini di Pioli, riuscendo a raggiungere il pareggio nel primo tempo con Barak, dopo il vantaggio di Leao, e imbrigliando gli avversari in ogni zona di campo. Decisivi i cambi dalla panchina del “Diavolo“, che hanno dato maggiore brio nel finale.

Rimanere a 8 punti dal Napoli dopo questo primo spicchio di stagione era davvero troppo importante. Ora durante la sosta andrà riorganizzato bene il tutto in vista della parte calda del campionato. Anche la Champions League, con la sfida contro il Tottenham di febbraio, sarà un altro grande palcoscenico per una società in continua crescita.

Lutto tremendo per Stefano Pioli: il tecnico del Milan è subito corso a Parma

Stefano Pioli
Stefano Pioli (Ansafoto)

Purtroppo però, al di là della vittoria, ieri non è stata una giornata felice per Stefano Pioli. Il tecnico rossonero non ha preso parte alla consueta conferenza stampa post partita. Dopo un’iniziale smarrimento da parte dei giornalisti presenti a San Siro, si è subito capito il motivo. C’è stato un pesante lutto nella famiglia dell’allenatore che ha deciso di partire immediatamente per Parma.

Dopo aver parlato con i dirigenti, Pioli ha preso la propria auto ed è tornato verso la sua casa d’origine. A quanto pare la comunicazione del lutto è arrivata solo a fine partita, ragion per cui il tecnico emiliano non ha perso altro tempo prezioso per stare vicino ai propri cari.

Dopo Milan-Fiorentina parla Maldini: il bilancio di questa prima parte di stagione

Paolo Maldini
Paolo Maldini (Ansafoto)

In conferenza stampa, per commentare la vittoria sulla Fiorentina di Italiano e questo primo scorcio di campionato è intervenuto Paolo Maldini. Il direttore dell’area tecnica rossonera ha dichiarato: “Non vincere avrebbe cambiato la sosta. Abbiamo ottenuto questo successo con sacrificio senza un gioco armonioso, ma avevamo voglia di vincere e ce l’abbiamo fatta“.

Allargando il discorso alle prime 15 giornate, Maldini aggiunge: “Abbiamo due punti in meno dell’anno scorso, la differenza è il rendimento del Napoli che sta facendo cose incredibili. Noi più o meno siamo in linea con quello che abbiamo fatto l’anno scorso. A Cremona siamo stati brutti e abbiamo interpretato male la gara, ma per il resto non si può dire nulla. Siamo agli ottavi di Champions, dobbiamo recuperare alcuni giocatori. Abbiamo una consapevolezza diversa che deve essere accompagnata dall’entusiasmo che ci ha portato a vincere la passata stagione”. 

Una domanda non poteva mancare anche su Charles De Ketelaere, ancora oggetto misterioso e acquisto più caro dell’ultima campagna estiva.

Sta soffrendo, è un ambiente diverso con pressioni diverse. Ha più nozioni rispetto a prima. A Charles abbiamo fatto un contratto di cinque anni non di cinque mesi, lo aspettiamo, così come aspettiamo Origi. Hanno tutto per essere determinanti. Abbiamo avuto tanti esempi di giocatori che ci hanno messo un po’ a capire cosa vuole giocare nel Milan“.