Max Allegri, misterioso fuori onda dopo Cremonese-Juventus: è successo negli spogliatoi

330

Max Allegri, misterioso fuori onda dopo Cremonese-Juventus: è successo negli spogliatoi. L’allenatore aspettava delle risposte precise da tutti

Per 50 giorni il calcio in Italia è rimasto fermo, ma in compenso alla Juventus è successo di tutto. Ecco perché la trasferta di Cremona che ha aperto il 2023 in casa bianconera era doppiamente attesa, anche per vedere come avrebbe reagito il gruppo agli scossoni societari.

Max Allegri fuori onda
Max Allegri, misterioso fuori onda dopo Cremonese-Juventus (Sportitalia.it)

La risposta è stata chiara anche se molto sofferta, perché la settima vittoria di fila senza subire gol rilancia ancora di più i bianconeri in classifica, complice la battuta d’arresto del Napoli. Un po’ di fortuna, come dimostrano i due pali e il gol dubbio annullato ai lombardi, ma anche la firma di un big come Milik che reclama giustamente spazio e così Max Allegri può fare festa.

In realtà però negli spogliatoi l’allenatore juventino è stato anche protagonista di un fuori onda che sta facendo discutere. Tutto è successo alla fine della partita, mentre era collegato con DAZN per le dichiarazioni post partita.

Max Allegri, misterioso fuori onda dopo Cremonese-Juventus: cosa è successo

Allegri si è presentato rilassato ai microfoni di DAZN, ma non sapeva che in quel momento fossero già collegati per l’intervista. Così abbiamo assistito ad un curioso siparietto che dimostra anche il clima attuale in casa Juventus.

Mentre la giornalista della tv streaming stava per ibniziare a parlare, il pubblico in realtà già sentiva l’audio. Compreso uno scambio tra l’allenatore della Juventus e un altro giornalista, che evidentemente ha rapporti quotidiani con il tecnico.

Ecco perché Max, quando questi gli ha parlati di qualcosa da scrivere, ha ribattuto così: “Sì, domani lo scrivi sicuro”. A quel punto l’intervento dell’inviata DAZN che bonariamente lo ha invitato a stare calmo perché stavano per cominciare: “Mister, siamo in onda. Non litighi con gli altri giornalisti altrimenti pensano che ce l’abbia con me”.

Juventus settima vittoria
Juventus, settima vittoria di fila (Sportitalia.it)

Tutto si è concluso con una risata di Allegri che per più di 90 minuti ha dovuto soffrire con i suoi ragazzi, ma ha portato a casa tre punti che ne possono valere sei in prospettiva. Anche perché dopo la partita di sabato alle 18 contro l’Udinese4 in casa ci sarà la trasferta di Napoli che si annjncia decisiva per entrambe.

Max Alllegri e il mercato della Juventus a gennaio: la sua risposta spiazza tutti

Allegri ha tirato un sospiro di sollievo perché dopo quasi 2 mesi di stop ha ritrovato la sua Juventus brutta, sporca, cattiva ma vincente e questo al momento basta. Di buono prende i tre punti, non la prestazione che ha avuto troppi cali di tensione e poca intensità.

Ma guarda con ottimismo al futuro: “È stata una bella vittoria, perché abbiamo fatto un passo in avanti allungando sulla quinta, ed è importante. Avevo giocatori di peso in panchina, poi sono entrati e hanno fatto bene, ma c’erano diversi elementi con poco minutaggio nelle gambe.. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi”. Sabato toccherà a Di Maria? “Si è allenato e sembra stare meglio, ha qualità straordinarie, ma deve star bene. Sta procedendo tutto bene anche per Pogba, Vlahovic, Cuadrado, adesso c’è bisogno di tutti perché abbiamo 5 mesi davanti”.

Angel Di Maria
Angel Di Maria in allenamento (Sportitalia.it)

Infine sul suo ruolo nel nuovo assetto societario della Juventus e sul mercato: “Avrò più voce in capitolo anche sui giocatori? Nelle società, ho sempre collaborato con i club. Con Cherubini collaboro, mi aggiornano sui giocatori in giro e il mercato serve se ce n’è bisogno. Se non ce n’è, non serve cambiare”.