Vettel-Ferrari, annuncio clamoroso: il passato ritorna e fa sognare i fan

323

Vettel-Ferrari, annuncio clamoroso: il passato ritorna e fa sognare i fan

Quindici anni di storia nel Mondiale di Formula 1 e una buona fetta è stata legata all’Italia. Perché Sebastian Vettel ha debuttato in Formula 1 nel 2007 con la BMW Sauber e poi quasi subito è passato nella Toro Rosso vincendo anche il primo Gran Premio.

Vettel-Ferrari annuncio
Vettel-Ferrari, annuncio clamoroso (Sportitalia.it)

Poi è entrato direttamente nella leggenda grazie ai quattro titoli Mondiali con la Red Bull e nel 2015 è cominciata la sua storia con la Ferrari. Cinque anni insieme, sei stagioni fatte di grandi trionfi e delusioni feroci, come quel Gran Premio di Germania che ha segnato l’inizio della fine, Ma è stato almeno nel 2017 e 2018 il primo avversario credibile per Lewis Hamilton e la Mercedes.

Poi nel 2019 l’arrivo di Charles Leclerc e da lì è cominciata una seconda fase, molto più problematica anche a causa di una monoposto diventata meno competitiva. Questo fino all’addio, sanciti dopo l’estate del 2020 dall’ufficializzazione del suo addio per mancanza di un’offerta concreta da parte di Maranello. Da quando è andato via, in direzione Aaston Martin, però il tedesco non ha mai dimenticato il suo passato e lo dimostra con un gesto concreto che sta facendo sognare tutti i fan della Rossa.

Vettel-Ferrari, annuncio clamoroso: il passate che ritorno fa sognare i fan

Da sei mesi infatti anche Sebastian Vettel ha deciso di aprire un profilo Instagram, anche se in realtà è sempre stato molto parco nel caricare messaggi, immagini e Storie. Nelle ultime settimane però si è scatenato postando una serie di immagini della sua infanzia, che m olto presto era stata legata al mondo dei motori.

Una sui kart, accompagnato dal padre, mentre dopo una vittoria era stato premiato direttamente da Michael Schumacher che nel giro di qualche anno da idolo si sarebbe trasformato in avversaie sulle piste. Un paio di giorni fa in particolare una foto, seduto da ragazzino sul muretto di Monza che per un curioso gioco del destino sarebbe diventata poi la pista della sua prima vittoria.

E adesso un’altra immagine che fa impazzire i tifosi Ferrari. Lo scatto mostra un giovanissimo Seb all’interno del Museo di Maranello, entusiasta in mezzo alle monoposto del Cavallino Rampante, compresa una delle prime monoposto di Michael Schumacher che si vede in foto su una parete in fondo alla sala fondo. Il commento recita così: “Il rosso mi stava bene, anche all’epoca”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sebastian Vettel (@sebastianvettel)

 E quando siano in fondo rimasti legati lui e la Ferarri lo abbiamo riscontrato anche prima della sua ultima gara ad Abui Dhabi 2022. La scuderia di Maranello aveva pubblicato sui profili social una foto di Sebastian in tuta Ferrari, con una didascalia chiara: “Domenica saluteremo un’icona del nostro sport”.

Vettel-Ferrari, annuncio clamoroso: ecco quello che pensa veramente di Charles leclerc

L’inizio della fine nella storia tra Vettel e Maranello è stato con l’arrivo di Leclerc in Rosso. Fortemente voluto già da Sergio Marchionne, il monegasco rappresentava il nuovo che avabnzava e fin dalla prima stagione insieme i duelli tra i due sono stati molto intensi.

Dopo il suo addio però Vettel più volte ha dimostrato di apprezzare le doti dell’ex compagno di squadra, anche fuori dalla pista. La conferma è arrivata di recente, con una sua intervista al podcast ‘Beyond the Grid’: “Charles è arrivato in un momento molto diverso della sua carriera e della sua vita ed è stato divertente, perché l’ho osservato e siamo andati molto d’accordo. Ho apprezzato molto il tempo che abbiamo trascorso insieme. In fondo era un po’ come se stessi guardando me stesso da giovane e mi ci è voluto un po’ di tempo per capirlo”.

Sebastian Vettel e Charles Leclerc
Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Sportitalia.it)

E poi la previsione: “Penso che Charles abbia qualcosa di speciale. Per me è stato bello vedere tutto il suo talento e il modo in cui riesce a trovare il ritmo spremendo tutto dalla macchina, soprattutto nel giro secco in qualifica”.