Partite truccate, la maxi inchiesta fa tremare il calcio: sospetti su un grande campione

370

Partite truccate, la maxi inchiesta fa tremare il calcio: la Procura può riscrivere le classifiche dei campionati, trema anche la Champions League

Una bomba sta per abbattersi su un club storico del calcio europeo e indirettamente anche sulla Champions League. Perché come ha svelato in anteprima la stampa portoghese, la magistratura lusitana ha aperto un’indagine sul Benfica e sui membri del consiglio di amministrazione in carica tra il 2016 e il 2020.

Partite truccate maxi inchiesta
Partite truccate, la maxi inchiesta fa tremare il calcio (Sportitalia.it)

In realtà sono gli stessi ancora adesso, ad eccezione del presidente Luís Filipe Vieira che nell’estate 2021 si era dimesso dopo la richiesta della sua detenzione nell’ambito di un’altra inchiesta per truffa e frode fiscale. Così al suo posto è salito l’ex campione di Fiorentina e Milan Manuel Rui Costa, che ora rischia grosso

L”inchiesta attuale sarebbe partita dall’esame fatto dagli inquirenti su alcune email piratate. Da lì però si è allargata e ora il Benfica è accusato di aver beneficiato di risultati manipolati in diverse partite. Non è ancora chiaro però sia l’eventuale dolo sia limitato al campionato portoghese oppure si allarghi anche alle coppe.

Partite truccate, la maxi inchiesta fa tremare il calcio: il Benfica si difende così

Una rivelazione clamorosa che però al momento non ha ricevuto alcun commento da parte della Procura e degli investigatori. Nel mirino però ci sarebbero i risultati di diverse partite e quindi rischiano di cambiare anche classifiche e assegnazione degli scudetti portoghesi.

Se i singoli hanno deciso di non commentare ufficialmente, in compenso ci ha pensato la società che ha pubblicato una nota ufficiale per chiarire e difendersi. In Portogallo infatti è il club più seguito e il Benfica in questa stagione sta andando ancora forte come dimostra la qualificazione agli ottavi di Champions League ai danni della Juventus.

Benfica Champions League
Il Benfica ha eliminato la Juventus in Champions League (Sportitalia.it)

“Tenuto conto delle notizie rese pubbliche in data odierna – si legge nella nota – Sport Lisboa e Benfica – Futebol SAD conferma di essersi costituita in giudizio in data 3 gennaio, nonché, tra gli altri, i componenti del Consiglio di Amministrazione dal 2016 al 2020 e che sono attualmente in carica. Benfica SAD non rilascerà ulteriori commenti in merito, poiché il processo si trova sotto segreto giudiziario. Il Benfica esprime la sua totale disponibilità a collaborare con le autorità competenti, come è sempre avvenuto fino ad ora”.

Partite truccate, la maxi inchiesta peserà sul mercato del Benfica? La regina del mercato in Europa, lo dicono i numeri

Quali effetti avrà l’inchiesta della magistratura portoghese anche sui conti del Benfica lo capiremo presto. Resta il fatto che il club negli ultimi 15 anni ha dimostrato di essere chiaramente la regina delle plusvalenze in Europa.

L’ultimo caso è quello di Enzo Fernandez, il centrocampista rivelazione dell’Argentina fresca campione del mondo in Qatar. Lui vuole cambiare aria, attratto da un contratto molto più ricco, e il Chelsea sta per presentare l’offertya da 127 milioni di euro che copre la clausola rescissoria del 22enne talento.

Manuel Rui Costa
Manuel Rui Costa (Sportitalia.it)

Solo l’ultimo affare di una serie mostruosa che ha portato nelle casse del cloub, soltanto negli ultimi sei anni, oltre 800 milioni di euro. Basta citare un po’ di affari in uscita per capirlo: Joao Felix all’Atletico Madrid, 127,2 milioni di euro e Darwin Nuñez per quasi 90 milioni di euro al Liverpool. Poi Ederson al Manchester City e Axel Witsel allo Zenit San Pietroburgo per 40 milioni di euro. E ancora Raul Jimenez al Wolverhampton per 38 milioni di euro e Nelson Semedo al Barcellona, 35,7 milioni di euro. Nel 2010 Angel Di Maria era passato al Real Madrid per 33 milioni di euro, quasi una miseria.