La Nazionale non pensa agli scandali e fa un passo verso Euro2024

141

Buona prestazione ieri della Nazionale di Luciano Spalletti. La formazione azzurra, nonostante una settimana travagliata, si sbarazza senza problemi di Malta. Ovviamente, anche in una situazione così agitata, un risultato diverso dalla vittoria sarebbe stato un fallimento, visto il modesto tasso tecnico dell’avversario. Tuttavia non è stato tutto scontato viste le agitazioni di questi giorni sul caso scommesse.

NAZIONALE, BERARDI SHOW

La tecnica superiore di alcuni dei nostri ha fatto la differenza. In particolare, il buon momento di forma di Jack Bonaventura si è rivelato decisivo per dare un input positivo alla gara. Poi ci ha pensato uno degli uomini più in forma del nostro campionato, Domenico Berardi. Il talento calabrese si sta esprimendo su livelli altissimi, finalmente anche in Nazionale. La doppietta di ieri, seppur contro Malta, sembra aver regalato al pubblico azzurro un giocatore molto diverso da quello visto fin qui con l’Italia.

Come se non bastasse anche Berardi, un questi giorni è stato al centro del tamtam mediatico sui social. Ma il suo nome è solo dentro a qualche falso leak. Luciano Spalletti, dopo che Zaniolo e Tonali hanno salutato il ritiro,  è stato bravo a tenere il suo gruppo in una bolla e ieri sono scesi in campo spensierati.

TRE PUNTI FONDAMENTALI

Quelli conquistati ieri di fronte ai 53 mila del San Nicola di Bari sono tre punti fondamentali per la corsa a Euro2024. La Nazionale così sale a quota 10 punti, 3 più della Macedonia del Nord, alla pari con con l’Ucraina che però ha una gara in più. Ora per Spalletti e gli Azzurri c’è una gara decisiva: a Wembley contro l’Inghilterra. Vincere significherebbe qualificazione conquistata, ma anche la possibilità di giocarsi il primo posto per avere una collocazione migliore nelle urne del sorteggio dei gironi.

I biglietti per la Germania sono quasi fatti. Ora manca solo fare il check-in, la Nazionale non si deve fare distrarre: è quasi fatta.