Nadal nella bufera, annuncio che fa scoppiare il caos

Rafa Nadal sta per tornare in campo. Il fuoriclasse maiorchino sembra aver superato una volta per tutte il grave infortunio all’ileopsoas

È già partito il conto alla rovescia di tutti gli appassionati di tennis che tra la fine del 2023 e l’inizio del nuovo anno potranno assistere al ritorno in campo di Rafa Nadal. L’annuncio del fuoriclasse di Manacor è stato accolto con entusiasmo e al tempo stesso con grande sollievo da chi temeva, a ragione, che la carriera del campione spagnolo fosse giunta al capolinea.

Nadal torna in campo
Rafa Nadal riparte dall’Australia (LaPresse) – Sportitalia.it

Il vincitore di 22 titoli del Grande Slam ripartirà dal torneo Atp di Brisbane, il primo e unico appuntamento che precede gli Australian Open, in programma a Melbourne a metà gennaio. Nadal ricomincia così dal luogo in cui il suo percorso agonistico si è brutalmente interrotto.

In una dichiarazione successiva all’annuncio del suo rientro all’attività agonistica, Nadal ha in qualche modo spento l’entusiasmo e le aspettative dei suoi tifosi: “Sono pronto per tornare in campo e per giocare, ma nessuno deve aspettarsi i miracoli. Vedremo strada facendo come il mio fisico reagirà agli sforzi“.

Prudenza e pragmatismo, com’è giusto che sia al termine di un anno intero di inattività. Nel frattempo mentre Nadal si appresta ad imbracciare nuovamente la racchetta, la sua Academy continua a scoprire e a coltivare i migliori talenti in circolazione. Una di questi è la diciottenne Ariana Geerlings, considerata l’astro nascente del tennis spagnolo.

Nadal sotto accusa? Le parole della giovane tennista non lasciano dubbi

La Geerlings ha trascorso tre anni pieni nell’Academy creata da Rafa e Toni Nadal, lo zio del campione maiorchino e suo allenatore fino a qualche anno fa. Durante una lunga intervista rilasciata a ‘puntodebreak.com’, la giovane speranza del tennis mondiale ha espresso critiche non troppo velate nei confronti dei metodi di allenamento che vengono imposti ai giovani tennisti.

Nadal sotto accusa
Quante critiche a Nadal per la sua Academy (LaPresse) – Sportitalia.it

“Ci si allena per molte ore e Toni Nadal è molto presente. Mi ha allenato molto. Si lavora con la stessa filosofia di Rafa, tanto allenamento e poco margine per riposarsi. Ci si concentra esclusivamente sul campo da tennis”. Anche i più giovani vengono dunque cresciuti secondo la filosofia di Nadal.

Ma questo comporta conseguenze anche spiacevoli. La Geerlings infatti sottolinea come a causa di questo durissimo metodo “molti ragazzi si si sono infortunati: nessuno di loro del resto possiede la tempra e il fisico di Nadal“. Resta però il ricordo di un’esperienza straordinaria: “Ho sentito fiducia e sostegno fin dal mio primo giorno nell’Academy“.