Si ritira a 34 anni, notizia purtroppo appena arrivata: è ufficiale

Non arrivano affatto buone notizie per i tifosi e per tutto il mondo dello sport. Arriva il ritiro 

La notizia, a dire il vero, arriva come un fulmine a ciel sereno visto che in molti non se lo aspettavano affatto. Il mondo del basket perde una delle sue icone che, nel corso di questi anni, ha comunque scritto pagine importanti. Scarpette al chiodo anche per lui e tanti saluti a questo sport che gli ha regalato gioie e dolori.

Dogus Balbay si ritira dal basket
Tifosi in lacrime per il ritiro del campione – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Dogus Balbay, a questo punto ex cestista turco, ha deciso di dire basta. Purtroppo non per sua volontà, ma per via dei tantissimi infortuni e problemi fisici che ha rimediato nel corso di questi ultimi anni. Gli stessi che lo hanno quasi “obbligato” a mettere da parte i suoi impegni sportivi per sempre.

Basket, Balbay si fa da parte: troppi infortuni

L’annuncio è arrivato con un lungo e commovente post che ha pubblicato sul suo account ufficiale di Instagram. Nello stesso ha voluto ringraziare tutti coloro che lo hanno accompagnato in questa fantastica avventura sportiva. Purtroppo, però gli infortuni non lo lasciavano in pace. L’unica strada da percorrere per Dogus Balbay era quella del ritiro. Così ha fatto il turco che, a 34 anni, ha deciso di farsi da parte e di lasciare il posto ai più giovani.

Dogus Balbay si ritira dal basket
Dogus Balbay si ritira dal basket – Sportitalia.it (Ansa Foto)

“In questo lungo viaggio ho combattuto non solo contro i miei rivali, ma anche contro me stesso e i miei limiti. I successi ed i fallimenti mi hanno reso più forte. Ho conosciuto molte persone con cui ho condiviso gioie e dolori. Mi lascio alle spalle 25 anni di carriera. Voglio ringraziare la mia famiglia, mia moglie ed i miei figli per non avermi mai fatto sentire solo. Ai club, allenatori, equipe medica e tutti i compagni di squadra. Sono grato ai tifosi che mi hanno sostenuto in questi anni. Grazie a tutti”.

Questo il commovente messaggio pubblicato sui social network. La sua ultima squadra è stata l’Andadolu Efes dove era considerato una vera e propria bandiera visto che ci ha giocato per ben 12 stagioni. Prima era stato il turno del Fenerbahce (due anni). Classe ’89, ha mosso i suoi primi passi negli Stati Uniti D’America in NCAA con i Texas Longhorns. Poi il ritorno in Europa. Dal 2012 ha rappresentato la nazionale turca. Nel suo palmares può vantare di aver vinto per ben due volta l’EuroLeague. Non solo: in tre occasioni ha trionfato nella Super League turca, poi la nomina come MVP della Coppa di Turchia nel 2018.