Boxing Day in cadetteria: i risultati di Santo Stefano

La Serie B saluta il 2023 e lo fa nel giorno di Santo Stefano. Il Boxing Day in cadetteria riserva riserva grande spettacolo. Il Parma continua la marcia inarrestabile verso la A, annienta il Brescia per 2-0 e vola a +6 su Como, vittorioso 2-1 sul Cosenza, e Venezia che rimedia solo un 2-2 con la Feralpisalò.

Il Palermo chiude l’anno con un successo in extremis, al 97’ si impone 3-2 sulla Cremonese. Pari e patta per Samp-Bari, Spezia-Modena e Ternana-Pisa, tutti per 1-1. Un punto a testa anche per Ascoli e Cittadella che termina a reti inviolate. 1-0 per la Reggiana sul Catanzaro e tre punti d’oro per il Lecco che rimedia un ottimo 2-1 contro il Sudtirol.

Sampdoria-Bari 1-1

Un punto a testa tra Sampdoria e Bari. Redini del gioco in mano ai blucerchiati nella prima frazione di gioco, con i galletti intenti ad arginare il pericolo in fase offensiva. Guizzi di Achik e Edjouma per i biancorossi e traversa beffarda per Esposito che sfiora il vantaggio per i liguri. La prima frazione di gioco termina 0-0.

Al 79’ il vantaggio ospite. Dalla sinistra Menez da il via a un contropiede a regola d’arte, è poi Sibilli dalla destra a battere Stankovic per l’1-0.

Il pari arriva in extremis. Al 92’ il rap-in dell’ex di turno, Sebastiano Esposito, si rivela letale per il definitivo 1-1. Nessun’esultanza per l’attaccante che la scorsa stagione ha vestito la maglia biancorossa. Mister Marino termina la gara in 10 per l’espulsione di Menez (doppia ammonizione).

Palermo – Cremonese 3-2

Illusione secondo posto per una Cremonese che ci crede per poco di una mezz’ora. Al Renzo Barbera il Palermo beffa la squadra di Stroppa in zona Cesarini. Lo scontro diretto per i playoff regala non poche emozioni in chiusura del 2023. La gara si sblocca solo dopo 7’ dal fischio d’inizio con gli ospiti che passano in vantaggio grazie alla rete di Ghiglione. La risposta dei rosanero non tarda ad arrivare: al 19’ da calcio piazzato, è fatale l’incognita di Nedelcearu. Superata la mezz’ora arriva il raddoppio ospite con Castagnetti che spiazza Pigliacelli. Dopo una rete annullata per offside alla Cremonese il Palermo ristabilire il pari al 71’. Di Francesco insacca in rete un potente tiro rasoterra. È festa al Barbera. Al 97’  gli uomini di Corini completano la rimonta con Stulac che trasforma una punizione nel gol vittoria. I grigiorossi scivolano a -9 dal Parma venendo superati anche da Como e Cittadella, 32 sono i punti i classifica, gli stessi dei rosanero.

Brescia-Parma 0-2

Il Parma chiude l’anno con il titolo di “campione d’inverno”. Ciò che conta davvero sono i 3 punti che sommati a quelli ottenuti in precedenza diventano 41. La squadra di Pecchia allunga a +6 dalle inseguitrici e in solitaria consolida la vetta. Termina 0-2 in casa delle Rondinelle. Le danze si aprono al 18’ con un gol spettacolare da fuori area di Bernabè, la sfera termina otto l’incrocio. 6’ dopo il raddoppio, in cui lo spagnolo ricopre il ruolo di co-protagonista servendo l’assist a Dennis Man. Nella ripresa arriva perfino il tris, poi annullato per offside.

I ducali non si fermano, viaggiano ad alta quota, mentre il Brescia deve accontentarsi di rimanere a quota 25 punti al nono posto.