Serie B, il punto prima del rientro in campo: bagarre totale in quota playoff

Il Boxing Day di Santo Stefano ha confermato una certezza assordante: il Parma è tornato a brillare e il successo di Brescia ha permesso alla truppa di Pecchia di toccare quota 41 punti in 19 partite. Un bottino sicuramente convincente per l’assetto più forte del campionato cadetto. Ha Frenato un pochino il Venezia, fermata sul pari dalla Feralpisalò, mentre le premesse del Como continuano a essere interessanti. Per la banda di Fabregas pesantissimo acuto esterno a Cosenza.

Si è ripreso, invece, il Lecco, che liquida in rimonta il Sudtirol conquistando tre punti rilevanti nella zona salvezza. Momento negativo per il Catanzaro, uscito sconfitto anche a Reggio Emilia contro una Reggiana che si sta pian piano riprendendo. Ok il Palermo, vittorioso in rimonta sulla Cremonese. Corini torna a respirare l’alta classifica.

Gli equilibri sono gli stessi, dietro il Parma tutti possono sognare. Si riprende a giocare il 12 gennaio tra equilibri incerti e la solita classifica corta. Con il contributo del mercato che potrà essere rilevante. In chiave secondo posto la bagarre è totale: la fotografia inquadra sei squadre in cinque punti. L’orizzonte si può comunque allargare ancora. I playoff sono alla portata di tutte le squadre a centro classifica, mentre in zona salvezza la Feralpisalò è reduce da tre risultati utili consecutivi. Non c’è male… ma serve continuare a premere sull’acceleratore.

Niccolò Anfosso