Kvara-Osi, scontro con l’agente del georgiano: il ritratto di un Napoli alla deriva

Kvara e Osi, le colonne portanti di uno scudetto apparentemente già pronto a sgretolarsi. Kvara e Osi, la macchina da gol perfetta e inarrestabile che adesso, a distanza di mesi fatica anche a mettere in moto. Kvaratskhelia e Osimhen, oggi l’uno contro l’altro, seppur verosimilmente in maniera indiretta. L’emblema di un Napoli alla deriva. Scoppia la polemica alle pendici del Vesuvio, il silenzio tra i protagonisti e lo scontro sullo sfondo adescato dagli agenti.

Parole al veleno dell’agente di Kvara su Osimhen: “Osi in estate andrà in Arabia”

Nel vivo della sessione di mercato a far innalzare il polverone sul tandem offensivo azzurro sono state le dichiarazioni pungenti dell’agente di Kvaratskhelia. Mamuka Jugeli ha dichiarato: “Osimhen ha firmato un nuovo contratto, ma tu pensi davvero che giocherà nel Napoli per tutta la sua carriera? Te lo dico adesso, andrà a giocare in Arabia Saudita in estate. Il Napoli ha aumentato il contratto di Osimhen, ma Khvicha non accetterebbe un trasferimento in Arabia nemmeno se gli offrissi un miliardo di euro. Ad esempio, Khvicha probabilmente accetterebbe di giocare per il Real Madrid, il Bayern Monaco, il Barcellona o il Manchester City. Khvicha ha volontà ed obiettivi diversi: vuole avere successo e già lo sta ottenendo. Chi conosce il calcio sarà d’accordo con me sul fatto che il Kvaratskhelia non ha limiti e potrà solo migliorare”.

Insomma, senza dubbio un modo per esaltare il suo cliente ma al contempo, ingiustificatamente mettere in cattiva luce Osimhen, fresco di rinnovo.

La risposta di Osimhen senza filtri

La risposta dell’attaccante nigeriano, attualmente in ritiro con la propria nazionale in occasione della Coppa d’Africa, non si è fatta attendere. Victor Osimhen ha infatti immediatamente replicato alle accuse dell’agente di Kvara tramite social.

“Caro Mamuka Jugeli, sei un rifiuto umano e una vergogna. Sono imbarazzato dal tuo senso del ragionamento. Testa di c…! Tieni il mio nome fuori dalla tua bocca!!!”

Una situazione paradossale che rischia di corrompere maggiormente una situazione già di per se precaria in casa Napoli. Resta da capire se tra i due giocatori il rapporto possa essersi incrinato.