Inter, contro la Fiorentina vetta riconquistata: adesso testa alla Juve

Missione compiuta: vetta riconquistata. Al Franchi passa l’Inter di misura grazie alla rete del solito Lautaro Martinez. La Viola spreca tanto e dal dischetto cestina l’occasione di riagguantare il pari e strappare un punto d’oro alla squadra di Inzaghi. Festa per i nerazzurri che spodestano la Juventus dalla carica di prima della classe a una settimana appena dallo scontro diretto.

A chiudere questa domenica di Serie A ci pensano Italiano e Inzaghi. Meno di un quarto d’ora sul cronometro e il settore ospiti (sold out per l’occasione) può esultare. Incornata vincente di Lautaro Martinez sul primo palo, sugli sviluppi di un corner. La risposta dei padroni di casa viene affidata a Bonaventura. Raccoglie un cross a centro area, controlla e conclude, ma davanti a lui un attentissimo Sommer non si fa cogliere impreparato e interviene mettendo in corner.

Nella ripresa la Viola cambia volto, ma non approccio. Italiano inserisce Nico Gonzalez e lo stesso argentino viene chiamato a presentarsi sul dischetto quando il direttore di gara assegna un penalty alla Fiorentina dopo un’uscita killer di Sommer su Nzola.

Dagli undici metri, però, l’estremo difensore dell’Inter si fa subito perdonare, neutralizzando la conclusione dell’attaccante dei toscani.

La squadra di Simone Inzaghi contiene bene il pressing finale viola, portando a casa tre punti pesantissimi in ottica scudetto. Fiorentina che scivola, invece, a due lunghezze di distanza dal quarto posto, occupato adesso dall’Atalanta.

L’Inter sorride ancora e con i tre punti in tasca torna a Milano con un pensiero fisso: lo scontro diretto con Juventus in programma domenica 4 febbraio.