Ufficiale Sinner, svolta improvvisa: nessuno lo avrebbe immaginato

Sinner non è riuscito a resistere alla tentazione: le ultime notizie confermano il suo radicale cambio di rotta

I bene informati sanno già che, a partire dal 2025, un nuovo Masters 1000 andrà a rimpinguare ulteriormente il già fittissimo calendario Atp. Un evento che si giocherà in una terra ancora “inesplorata” dai tennisti, vale a dire l’Arabia Saudita. E, in base alle informazioni circolate nelle scorse ore, non si tratterà di una novità isolata.

Sinner sarà al 6 Kings Slam
Jannik Sinner parteciperà al 6 Kings Slam in Arabia Saudita (AnsaFoto) – Sportitalia.it

Lo Stato arabo dell’Asia occidentale sembra fortemente intenzionato ad entrare a gamba tesa nel mondo del tennis. L’annuncio diramato, d’altra parte, lo conferma. Nel mese di ottobre avrà luogo, a Ryad, la prima edizione di un torneo esibizione che promette scintille. Si chiamerà 6 Kings Slam e, come suggerisce il nome scelto per l’evento, vi prenderanno parte 6 dei tennisti più illustri del circuito. A scendere in campo saranno gli attuali primi 4 del circuito, ovvero Novak Djokovic, Carlos Alcaraz, Daniil Medvedev e, udite udite, il nostro Jannik Sinner. A completare il magico sestetto saranno poi Rafael Nadal, pronto a tornare in campo dopo l’ennesimo stop, ed Holger Rune, che nella giornata di martedì è stato scaricato dal suo nuovo allenatore Boris Becker.

Il nome scelto per quest’esibizione stellare suggerisce un’altra cosa ancora: che l’Arabia Saudita, con questo appuntamento, intende dichiarare guerra, in un certo senso, agli Slam. Lo farà mettendo in palio un montepremi che definirlo spaziale non renderebbe bene l’idea di quali cifre ci siano in ballo. Secondo i media esteri, il vincitore incasserà 6 milioni di dollari. Tutti gli altri, invece, dovranno “accontentarsi” di 1,5 milioni. Poco meno di quello che intascherebbero, per intenderci, vincendo uno Slam vero e proprio.

Djokovic troverà di nuovo Sinner

I sauditi non hanno badato a spese. Relativamente all’organizzazione in sé, per il momento, non si sa molto altro. Dall’Arabia Saudita non hanno ancora comunicato alcunché in termini di date esatte, format e durata dell’evento.

Djokovic troverà di nuovo Sinner
A Riad ci sarà anche Novak Djokovic (Lapresse) – Sportitalia.it

Calendario alla mano, però, è molto probabile che il 6 Kings Slam si giochi tra il 14 e il 27 ottobre. Prima del Masters 1000 di Parigi Bercy, cioè, e subito dopo quello di Shangai. Alla fine della stagione, insomma, ma alle porte delle Atp Finals, in maniera tale che l’evento saudita possa essere un assaggio dello spettacolo che i re del circuito metteranno in piedi, poi, nella magica Torino.

Sinner non ha ancora detto nulla a proposito, mentre Nole ha già commentato la notizia che è stata diramata nella giornata di martedì con un comunicato su X: “Sono entusiasta di tornare a Riad e competere davanti ai miei fan sauditi – ha detto il numero 1 del mondo – Dopo che altri giocatori lo hanno fatto, non vedo l’ora di giocare per la prima volta a Riad”. L’inizio di una nuova era? Potete giurarci.