Finita con Berrettini, riparte da un altro più giovane

Berrettini messo da parte per uno più giovane: ecco tutta la verità su quello che è accaduto nelle ultime ore.

Diceva di volere un italiano. E di non essere più disposto a girare il mondo per 11 mesi l’anno come aveva fatto negli ultimi tempi con il suo ex pupillo. Era troppo impegnativo. Credeva di avere le idee chiare, insomma, Vincenzo Santopadre. Ma il richiamo del tennis, unito alla possibilità di forgiare e plasmare a suo piacimento un nuovo talento, alla fine si è rivelato irresistibile.

Dopo Berrettini, Santopadre riparte da Van Assche
Matteo Berrettini, l’ex allenatore Vincenzo Santopadre debutterà a Rotterdam con il suo nuovo pupillo (LaPresse) – Sportitalia.it

L’ex allenatore di Matteo Berrettini sarà a fianco di un giovane tennista già a partire dal prossimo torneo di Rotterdam. Non si tratta di un talento proveniente dal vivaio nostrano, sebbene a Gonzo Tennis, prima ancora di separarsi dal romano, avesse sottolineato, parlando di un’ipotetica era post-martello, che per lui comunicare in italiano sarebbe stato preferibile. Il ragazzo con cui collaborerà è francese ma parla benissimo la lingua di Dante, motivo per il quale ha trovato una validissima alternativa. Nulla ha potuto, invece, relativamente alle 40 settimane che dovrà trascorrere all’estero: non si può avere tutto, d’altronde.

Italiano è anche il nome del giovane atleta che avrà l’onore di lavorare insieme all’ex coach di Berrettini: si chiama Luca Van Assche, ha 19 anni ed è, a detta di molti addetti ai lavori, uno dei più promettenti del vivaio mondiale. La classifica, in effetti, lo conferma: al momento è 68esimo nel ranking Atp ed è nella top 100 già da diversi mesi. Santopadre ha scelto bene, perciò: perché accontentarsi di un candidato qualunque, quando poteva avere un aspirante campione?

Berrettini appartiene al passato: si ricomincia

Ha scelto bene anche lo stesso Van Assche, naturalmente. Essendo all’inizio della sua carriera gli serviva un allenatore dalla comprovata esperienza. E chi, meglio dell’ex mentore del martello romano, avrebbe potuto affiancarlo in questo percorso ad ostacoli?

Dopo Berrettini, Santopadre riparte da Van Assche
Vincenzo Santopadre ha scelto il francese Luca Van Assche (LaPresse) – Sportitalia.it

“Mi ha conquistato subito – ha detto Santopadre, relativamente alla sua nuova avventura nel mondo del tennis, in un’intervista a Il Tennis Italianoè un ottimo ragazzo con personalità a parla pure italiano. Sarà una bella sfida, in un ambiente diverso. Penso che mi abbia scelto perché conosce la mia storia con Berrettini – ha aggiunto l’allenatore – con cui ho iniziato da giovane e ho lavorato per tanti anni”.

La nuova coppia del tennis mondiale debutterà a Rotterdam la prossima settimana. Sarà l’Abn Amro Open Atp-500, le cui qualificazioni avranno inizio sabato 10 febbraio, il primo banco di prova per Santopadre e Van Assche. E se son rose – o tulipani, magari, giacché parliamo di Paesi Bassi – certamente fioriranno.