Polverone in Formula 1, caos classifica: bufera penalità

Polemica ancora aperta in Formula 1 dopo il Gran Premio di Imola vinto da Verstappen: ecco cosa sta succedendo

Come si preannunciava alla vigilia, quello dell’Emilia Romagna è stato un Gran Premio di Formula 1 movimentato e contrassegnato da distanze ravvicinate tra i top team in vetta.

Formula 1 penalità Norris GP Imola
Formula 1, polemiche dopo il Gran Premio di Imola (Ansa) – Sportitalia

Sia la pole che la vittoria sono andate a Max Verstappen della Red Bull, ma la concorrenza ha dato seguito ai segnali di crescita mostrati nei precedenti weekend, con un ritardo ridotto dal pilota campione in carica. Soprattutto Lando Norris della McLaren che, dopo essersi aggiudicato la gara di Miami, è arrivato in seconda posizione davvero ad un soffio dall’olandese (appena sette decimi).

Per il britannico e per la McLaren quello di Imola è stato un fine settimana estremamente positivo. E lo è stato nel complesso anche per l’altro alfiere della squadra di Woking, Oscar Piastri, il quale però ha visto il suo risultato finale influenzato negativamente da una penalità ricevuta nella giornata di sabato.

Cosa è successo? È successo che il giovane australiano aveva addirittura fatto registrare il miglior tempo in qualifica, salvo poi vedersi arretrare in griglia dai commissari che lo hanno penalizzato di tre posizioni per un (discusso) impeding ai danni di Magnussen nel Q1. Tradotto: Piastri è stato costretto a scattare dalla P4 chiuso a sandwich tra le Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz.

GP Imola, Piastri penalizzato in qualifica: il rammarico di Oscar

Alla fine, Oscar ha concluso la gara di Imola in quarta posizione nonostante la sua vettura avrebbe potuto competere per il podio con Norris e Leclerc. Un fatto che ha conferito un sapore agrodolce al weekend del classe 2001 nativo di Melbourne, come si evince dalle dichiarazioni rilasciate dallo stesso australiano a margine dell’evento.

Formula 1 polemica Piastri penalizzazione
Formula 1, le parole di Piastri a margine della gara (Ansa) – Sportitalia

Cosa mi è mancato per stare con Lando e Charles? L’essere partito dietro, ha affermato Piastri nell’intervista post-gara concessa ai microfoni di Formula Passion. “Quello è stato il problema. Il passo era molto buono. Eravamo forti, abbiamo fatto l’undercut a Carlos e abbiamo provato a prendere anche Leclerc. Poi ho iniziato ad avere problemi alle gomme e mi sembra che Charles abbia avuto più o meno la stessa situazione: stava cercando di prendere Lando e poi ha avuto un calo”, ha aggiunto l’australiano.

In definitiva, Piastri si è detto “complessivamente sono soddisfatto” della sua gara, ma ha concluso l’intervento senza nascondere un velo di amarezza: Sapevo già dopo le qualifiche che con la penalità sarebbe stata dura.

Peccato per lui, ben per la Ferrari che ha limitato i danni mantenendo un vantaggio in classifica costruttori di oltre cinquanta punti sulla compagine inglese. Staremo a vedere se riuscirà a conservarlo già nelle prossime gara, a partire già dal GP di Monte Carlo in programma domenica prossima.

Impostazioni privacy