Formula 1, tifosi italiani in allarme: annuncio improvviso

Formula 1, tifosi italiani in allarme dopo l’annuncio improvviso che ha spiazzato tutti: gli ultimi aggiornamenti in merito 

Poco prima dell’inizio del weekend del Gran Premio dell’Emilia-Romagna a Imola, la Formula 1 aveva ufficializzato il calendario del prossimo mondiale. Sono state confermate le due gare in Italia, a Imola con l’inizio della parte di stagione dedicata ai GP Europei in primavera e a Monza, come di consueto nel primo weekend nel mese di settembre.

GP Imola dichiarazioni Salvini
Formula 1, tifosi italiani preoccupati per la decisione (LaPresse) – Sportitalia.it

Una preoccupazione, tuttavia, incombe ovvero La possibile esclusione di Imola per la stagione 2026. Una notizia che sconvolgerebbe non poco i tifosi italiani. In merito a questa vicenda ne ha parlato anche l’attuale ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nonché vicepremier, Matteo Salvini.

Quest’ultimo era presente a Imola ed ha voluto dare gli ultimi aggiornamenti in merito alla vicenda sulla quale ha espresso il proprio Sulla questione Imola aveva espresso il proprio parere anche il numero uno dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani che non ha nascosto la propria preoccupazione sull’uscita di scena del GP dopo una serie di investimenti, non indifferenti, sulle strutture e su tutti i servizi collegati all’autodromo.

Formula 1, GP di Imola a rischio? Salvini fa il punto della situazione

Come anticipato, anche la politica si sta muovendo per fare in modo che Imola possa continuare a far parte del Mondiale di Formula 1. Una mobilitazione giustificata dal grande prestigio dell’autodromo intitolato a Enzo e Dino Ferrari, patrimonio nazionale del motorsport.

L'annuncio di Salvini spiazza tutti
Matteo Salvini e Max Verstappen – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Il vicepremier Matteo Salvini era presente nella premiazione del vincitore dell’ultimo GP, Max Verstappen. Queste le sue parole rilasciate ai media: “E’ a dir poco importante che il nostro Paese mantenga due Gp. Non si può pensare alla Formula 1 senza Imola e senza Monza, altrimenti non sarebbe F1. Ci stiamo lavorando intensamente.”

Salvini poi ha proseguito: “Noi ci abbiamo messo il nostro permettendo alla gente di arrivare qui in macchina e in treno senza problemi. È un indotto economico pazzesco. Prima di rinunciare a questi milioni ed al turismo bisogna pensarci moltissime volte. Io sicuramente non mi arrendo e non voglio neanche pensarci di rinunciare a Imola”.

La decisione finale spetta a Liberty Media, la proprietaria della Formula 1, sempre più attratta dall’eventualità di portare la disciplina simbolo del motorsport in location inedite come avvenuto con Miami e Las Vegas e come avverrà con Madrid, sede di un nuovo GP dal 2026.

Impostazioni privacy