Ultim’ora choc, furia totale: “Mi hanno sputato addosso”

Il tennista è una vera e propria furia dopo quanto gli è accaduto in campo: “Mi hanno sputato addosso”

In questi giorni a margine del Roland Garros ha fatto capolino una vicenda che è destinata a far discutere. D’altronde non potrebbe essere altrimenti visto che si tratta di una reazione orribile che rischia di macchiare uno dei tornei più importanti nel mondo del tennis. Vittima di quanto è accaduto David Goffin che, nel primo turno della manifestazione, ha superato uno dei padroni di casa, Giovanni Mpetshi Perricard.

Furia Goffin: "Mi hanno sputato addosso"
La furia del tennista: “Mi hanno sputato” – Sportitalia.it (Ansa Foto)

Una gara molto combattuta con il francese che si è conclusa solamente al quinto set in favore del belga. Una vittoria che, però, non è andata affatto giù al pubblico di casa che ha reagito nella peggiore maniera possibile: come riportato dallo stesso tennista belga pare che abbia ricevuto uno sputo da parte di uno spettatore.

Roland Garros, furia Goffin: “Dal pubblico ho ricevuto uno sputo”

Si è decisamente andati oltre. Soprattutto in uno sport, come quello del tennis, in cui ha sempre prevalso la lealtà ed il rispetto, soprattutto per coloro che scendono in campo. Non per Goffin che è stato “accolto” non nel migliore dei modi dai tifosi francesi. Questi ultimi, infatti, per tre ore e mezza lo hanno messo nel mirino insultandolo, fischiandolo e cercando di farlo deconcentrare, evidentemente con scarsi risultati visto l’esito finale.

Furia Goffin: "Mi hanno sputato addosso"
La furia di David Goffin – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Anche se, lo stesso belga, ha voluto un po’ “stuzzicarli”. Goffin ha svelato tutto a margine della conferenza stampa: “Quando vieni insultato per tre ore e mezza devi anche un po’ stuzzicare il pubblico. È una situazione ridicola, alcune persone vengono solo per creare problemi più che una vera e propria atmosfera”. Poi il fattaccio: “Qualcuno mi ha sputato addosso la gomma da masticare, il match si stava complicando e ho deciso di non pensare a questa cosa che avrebbe potuto destabilizzarmi”.

Allo stesso tempo Goffin ha voluto lanciare una sorta di appello: “Bisogna reagire e fare qualcosa. Moltissime persone, tra questi anche gli arbitri, si lamentano sul fatto che non c’è più rispetto. Queste cose accadono solo in Francia visto che in altri tornei non mi è mai capitata una situazione del genere. Il tennis sta diventando come il calcio con hooligans e risse sugli spalti”. 

Il tennista conclude dicendo che l’atmosfera che si sta respirando è a dir poco malsana. Un Roland Garros che, nonostante sia iniziato da pochissimi giorni, sta già facendo nascere delle nuove polemiche.

Impostazioni privacy