Serie A, il valzer delle panchina sta per concludersi

Con la conclusione della stagione di Serie A e Serie B e la promozione del Venezia di Paolo Vanoli dovrebbe presto terminare il valzer della panchine di Serie A. Proprio Vanoli e il Venezia dovrebbe essere le ultime tessere che dovrebbero completarsi. Infatti, il tecnico potrebbe lasciare i Lagunari per andare al Torino e a quel punto la formazione veneta neo promossa in Serie A dovrebbe poi cercare un nuovo allenatore.

Serie A, le panchine delle prime 10

Tra le prime 10 della Serie A della stagione appena terminata, solo tre squadre hanno già sicuramente confermato lo stesso allenatore con cui hanno concluso l’anno. Queste tre ovviamente sono Inter, Atalanta e Roma. Simone Inzaghi all’Inter attende il rinnovo dell’accordo in scadenza nel 2025. Gian Piero Gasperini dovrebbe presto rinnovare fino al 2026 dopo il grande trionfo in Europa League. E la Roma da confermato Daniele De Rossi. Per il momento, poi in casa Lazio resta Igor Tudor, ma occhio ai ribaltoni.

Le altre sei tra le prime dieci della Serie A cambieranno allenatore. Il Milan ha esonerato Stefano Pioli dopo 5 anni e sta per annunciare Paulo Fonseca. La Juventus attende la firma sul contratto triennale proposto a Thiago Motta. Il Bologna, ex squadra proprio dell’italo brasiliano, ha in Vincenzo Italiano il suo obiettivo numero 1. L’ex squadra di Italiano, la Fiorentina, guarda a Raffaele Palladino con cui l’accordo sembra ad un passo. Il Torino, giunto nono, dopo l’addio di Juric sogna Italiano ma dovrebbe appunto scegliere alla fine Vanoli. Mentre il Napoli, dopo il disastroso 10° posto da Campione in carica, riporterà Antonio Conte in Serie A.

La parte destra della classifica

Nella parte “meno nobile” della classifica di Serie A, tra le 7 squadre che si sono salvate, c’è molta indecisione. L’unica vera certezza è quella del Genoa, che guida questa parte della graduatoria. Il Grifone ha confermato Alberto Gilardino alla guida tecnica con la firma sul rinnovo. Dovrebbe essere quasi sicura anche la permanenza di Luca Gotti a Lecce, ma ancora non siamo al 100%.

Le altre panchine restano scoperte: il Monza ha ormai salutato Palladino, come detto, e deve trovare il suo nuovo tecnico con Nesta e Baroni tra i candidati in lista. Baroni è l’uomo che ha miracolosamente salvato il Verona e lo lascerà nonostante il rinnovo automatico, da capire il futuro dei gialloblù. Anche il Cagliari cerca allenatore con Baroni come obiettivo numero, dopo l’addio di Ranieri che ha lasciato il calcio (almeno per club). Empoli e Udinese, invece, discutono con Nicola e Cannavaro sul futuro. Tra le neo promosse, il Parma e il Como sono certe delle permanenze di Pecchia e Fabregas. Il Venezia, invece, deve attendere la fine dei festeggiamenti e la decisione di Vanoli sul suo futuro.

Impostazioni privacy