“Ingiustizia”: bufera su Nadal, che cosa sta succedendo

Polemica improvvisa su Rafa Nadal, arrivano accuse di ‘ingiustizia’ legate al fuoriclasse spagnolo: situazione incendiaria

L’annata tennistica 2024 sta regalando diverse emozioni e passerà, verosimilmente, alla storia per tanti motivi. Uno di questi sarà il sempre più probabile addio di Rafa Nadal ad un mondo che per vent’anni lo ha visto protagonista assoluto ed entrare tra le leggende della racchetta.

Bufera su Nadal: "E' un'ingiustizia"
Rafa Nadal, il suo lungo addio al tennis professionistico fa discutere e non poco (fonte: © LaPresse) – Sportitalia.it

Dopo aver passato di fatto tutto il 2023 ai box, lo spagnolo voleva poter dire addio tornando in campo e in qualche modo, nonostante le difficoltà, ci sta riuscendo. Rafa è riuscito a disputare alcune gare importanti nella stagione sulla terra rossa, anche se, come prevedibile, regalando soltanto sprazzi del campione che fu.

Uscito al secondo turno a Barcellona e a Roma, arrivato fino agli ottavi a Madrid, subito eliminato al Roland Garros, dove ha trovato un sorteggio perfido a sbarrargli la strada. Al primo turno gli è toccato Zverev, uno dei più in forma del momento, anche se sul campo dello Chatrier Nadal ha dato tutto ciò che aveva, riuscendo anche a mettere in difficoltà il tedesco in alcuni frangenti.

Grande commozione al momento del suo saluto al pubblico, per quella che è stata probabilmente l’ultima volta al Roland Garros che ha consacrato la sua leggenda con 14 trionfi. Ci sarà la possibilità di una last dance, alle Olimpiadi, proprio a Parigi tra un paio di mesi, ma la cosa genera non poche polemiche.

Nadal alle Olimpiadi, il connazionale Pedro Martinez non ci sta

Per quanto riguarda la qualificazione al torneo olimpico, infatti, come noto fa fede la Olympics Race, classifica stilata prendendo in considerazione il rendimento dell’ultimo anno tra giugno 2023 e giugno 2024. Classifica per la quale Nadal non sarebbe rientrato, ma gli è stato concesso di usufruire del ranking protetto per partecipare.

Nadal alle Olimpiadi, la protesta di Pedro Martinez
Pedro Martinez e il suo commento caustico sulla sua esclusione dalle Olimpiadi (fonte: © LaPresse) – Sportitalia.it

Una decisione che però sbarrerà la strada a Pedro Martinez, numero 46 Atp. Il tennista spagnolo è attualmente, dietro Alcaraz e Davidovich Fokina, il terzo iberico per rendimento. Ma con il ranking protetto concesso sia a Nadal che a Carballes Baena, dato che ci sono solo quattro posti disponibili per nazione, resterà fuori.

Al Roland Garros, uscito al secondo turno per mano di Rublev, Pedro Martinez ha sfogato tutta la sua amarezza. “A prescindere dal fatto che si tratti di Rafa e che tutti vogliamo vederlo alle Olimpiadi, io per primo, come tifoso, questo sistema non è giusto – ha spiegato in una intervista – È come se mi infortunassi ora e volessi partecipare tra quattro anni con questo sistema ai giochi di Los Angeles. Mi meritavo di andare alle Olimpiadi e non andarci per questo motivo è un’ingiustizia, ma è una cosa che non si può controllare e questo è quanto”.

Impostazioni privacy