Li hanno sentiti tutti: urla Djokovic, cosa è successo

Retroscena clamoroso al Roland Garros, urla incredibili da parte di Novak Djokovic: è successo di tutto a Parigi

Se c’è una cosa di cui possiamo essere certi è che Novak Djokovic difficilmente potrà dimenticare il Roland Garros 2024, nel bene e nel male. Vero, proprio a Parigi ha perso la posizione numero uno al mondo, a vantaggio del nostro Jannik Sinner. Obiettivamente, per come stava andando la stagione il sorpasso sembrava però solo questione di tempo. Ma c’è qualcos’altro che rimarrà indelebile nella mente del serbo: non solo il doppio record conquistato ai danni di Federer, ma anche un forte litigio avvenuto sotto gli occhi di tutti.

Djokovic urla al Roland Garros
Djokovic, urla clamorose: cosa è successo a Parigi (Ansa) – Sportitalia.it

Per quanto riguarda i record, seppur secondari, si sono rivelati comunque preziosi per lenire le ferite di un torneo durissimo. Arrivando fino ai quarti, Nole è diventato il giocatore con più vittorie e quarti nei tornei dello Slam (rispettivamente 370 e 59). Ma non sono bastati evidentemente per fermare il suo nervosismo.

Nella sua ultima apparizione prima del ritiro, a Parigi Djokovic è parso infatti a dir poco su di giri. Se l’è presa con tutti, con un bambino “colpevole” di aver pianto durante uno scambio, con gli organizzatori per un campo, a suo parere, non in grado di garantire la salute dei giocatori. E poi anche con il suo angolo, in particolar modo con una persona che, con le sue urla, è riuscita però a placarlo in qualche modo.

Djokovic, litigio davanti a tutti: è successo a Parigi, tifosi a bocca aperta

Nelle vittorie come nelle sconfitte, Djokovic resta un giocatore plateale. Lo ha dimostrato nel match contro Cerundolo, in particolare nel finale, andando in escandescenze in un momento della partita in cui sembrava che il peggio fosse alle spalle. Quella contro l’argentino è stata una partita vissuta con grande intensità ed estrema difficoltà.

Urla tra Djokovic e Jelena
Clamoroso Jelena: cosa è successo tra Djokovic e la moglie (LaPresse) – Sportitalia.it

L’infortunio al ginocchio riportato nel secondo set sembrava infatti dover costare carissimo al serbo. E così è stato, a posteriori, visto il ritiro avvenuto all’indomani della partita. Sul campo però Djokovic ha dimostrato ancora una volta di essere un fuoriclasse, rimontando dopo essere passato sotto di un set e gestendo anche il quinto, mentalmente delicatissimo, con quella ferocia che non gli è mai mancata, una ferocia scatenata anche da un diverbio a distanza avuto con qualcuno del suo team.

In particolare, non è passato inosservato lo scambio di vedute, piuttosto acceso, tra lui e la moglie Jelena Ristic in un momento delicatissimo del quinto set. Quello che poteva sembrare un semplice litigio coniugale era in realtà però un botta e risposta di natura squisitamente tecnica. Da qualche tempo a questa parte, Jelena è infatti diventata un membro fondamentale del team Djokovic.

A confermarlo è stato lo stesso Nole al termine del match: “Tra noi c’è stato un piccolo scambio di sorrisi, ma è normale. Lei adesso è la mia nuova psicologa“. E possiamo immaginare che oggi, dopo il ritiro, il suo supporto sarà ancora più prezioso per motivare il campione serbo in vista dei prossimi appuntamenti, su tutti Wimbledon. Anche perché il rischio forfait in questo momento è davvero dietro l’angolo.

Impostazioni privacy