Juventus, Chiesa è l’ago della bilancia del mercato esterni

La Juventus sta lavorando alacremente sul calciomercato e uno dei temi principali, oltre la situazione del centrocampo, è la questione Federico Chiesa. In questo momento la Juve è concentrata sulle priorità di questo mercato che rispondono al nome di Teun Koopmeiners e Riccardo Calafiori. La Vecchia Signora ha bisogno di alcuni rinforzi prioritari in ottica nuovo progetto tecnico. La nuova Juventus di Thiago Motta, dopo aver raggiunto i suoi obiettivi principali, dovrà poi lavorare anche sugli esterni offensivi.

Chiesa l’ago della bilancia

È evidente che in casa Juventus, dal punto di vista del calciomercato degli esterni offensivi, la questione che riguarda la situazione contrattuale di Federico Chiesa. L’ex Fiorentina ha un contratto in scadenza nel 2025 e le uniche due soluzioni in ottica bianconera sono il rinnovo o l’addio. Tuttavia, Giuntoli sta valutando attentamente la situazione perché Chiesa per rinnovare il contratto avrebbe intenzione di chiedere un adeguamento d’ingaggio con contratto lungo. La società, invece, vorrebbe rinviare il problema di un anno con un rinnovo ponte allo stesso ingaggio per valutare le prestazioni del figlio di Enrico.

Se Chiesa non dovesse accettare questa seconda opzione, la cessione da parte della Juventus diventerebbe quindi inevitabile. Anche in forza di una preferenza non spiccata di Thiago Motta per l’esterno ex Fiorentina. E sia Napoli che Roma sono alla finestra per il numero 7 bianconero.

La situazione di Chiesa come modificherebbe il mercato della Juventus?

Nel caso in cui Chiesa dovesse salutare la Juventus, a quel punto modificherebbe tutto il mercato bianconero. La Vecchia Signora di Thiago Motta avrà bisogno di esterni utili alla causa dell’italo brasiliano. Se la Juve monetizzerà dalla cessione dell’esterno della Nazionale, sarà necessario rivalutare a quel punto anche la cessione di Soulé. Il giocatore, ormai ex Frosinone, ha attirato l’attenzione di diverse squadre in Europa, ma il suo modo di giocare potrebbe fare al caso di Motta. E lo stesso Soulé vorrebbe giocarsi le sue carte andando in ritiro con la Juventus.

Impostazioni privacy