Padel, tutti i segreti della risposta: la parola passa agli esperti

408

Padel, tutti i segreti della risposta: la parola passa agli esperti. Come assumere la posizione giusta per replicare al servizio dell’avversario

Padel Diaz
Giocatore di Padel (Foto World Padel Tour)

Si dice da più parti, forse da chi molto probabilmente non ha grande dimestichezza con la racchetta, che giocare a padel sia molto meno complicato che giocare a tennis, suo parente più nobile e anziano. La realtà dei fatti è invece molto diversa: il padel è solo all’apparenza più semplice. Il fatto che si giochi su un campo di dimensioni ridotte rispetto a quello da tennis porta molti a considerare più facile e soprattutto meno faticoso impegnarsi in una partita a padel. Ma questa ‘visione’ non corrisponde al vero, tutt’altro.

LEGGI ANCHE>>>Padel, i calciatori scendono in campo: tanti big amano la pala

LEGGI ANCHE>>>Padel, perchè si chiama così e quando nacque: le risposte dell’esperto

Giocare una partita a padel comporta un enorme dispendio di energie sia fisiche che mentali. Non è consigliabile affrontare un match senza un’adeguata preparazione atletica. Senza parlare ovviamente della tecnica: inutile prenotare un campo se non si sa tenere una racchetta in mano. E a questo proposito, spieghiamo nel dettaglio uno dei colpi più importanti del padel: la risposta al servizio.  In base al tipo di battuta ricevuta possiamo gestire al meglio tempi e posizioni per occupare il campo in maniera ottimale ed aumentare il coefficiente di difficoltà del nostro avversario.

LEGGI ANCHE>>>Padel, il boom è in Veneto: migliaia i praticanti di tutte le età

Padel
Campo di padel (Instagram)

Padel, come prepararsi per la risposta al servizio: il consiglio dell’esperto

Il primo aspetto da considerare nel padel riguarda la posizione in risposta al servizio. Per farsi trovare pronti ad ogni tipo di velocità o rimbalzo della pallina sarà fondamentale schierarsi alla stessa distanza, un metro più o meno, sia dalla riga sia dal vetro laterale. Insieme alla posizione è importante anche il tempo di risposta, in particolar modo sui servizi più insidiosi indirizzati verso il vetro. Sarà fondamentale capire quando anticipare il rimbalzo sulla parete laterale e quando invece attenderlo. Molto dipenderà dal punto di impatto della palla in campo. Infine, l’ultimo segreto riguarda la tipologia di colpo in risposta. Nella ricezione del servizio sarà importante tenere la pala bassa, all’altezza delle ginocchia, in modo da colpire la palla nella posizione più vicina al punto d’impatto sul campo.