Padel, questo è il colpo del secolo: mai visto prima su un campo – VIDEO

1322

Padel, questo è il colpo del secolo: lo sport più gettonato e adrenalinico del momento produce anche momenti esaltanti per il pubblico

Padel Diaz
(World Padel Tour)

Una disciplina relativamente giovane, almeno per l’Italia, ma che sta appassionando tutti. Il padel nel giro di pochi anni è diventato quello che il calcio a 5 ha rappresentato negli anni ’80 e ’90 nel nostro Paese. Uno sport coinvolgente, dai costi relativi sia per l’attrezzatura che per l’affitto dei campi, un ottimo investimento anche per gli imprenditori.

Tutti amano il padel e tutto vogliono giocarci, con risultati esaltanti e spettacolari. Come in questo video che circola in rete e che vi mostriamo: arriva la palla, ‘la prendo io o lo prendi tu?’ e nasce dal nulla il colpo del secolo. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, ma anche questo è padel.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Padel, tutti i segreti della risposta: la parola passa agli esperti

Padel, questo è il colpo del secolo: un boom di successi mai visto in Italia

Ma il padel è decisamente lo sport del momento ed è arrivata l’ennesima riprova nel weekend con Cagliari che ha ospitato l’unica tappa italiana del World Padel Tour. Un successo, come era stato un anno fa, sui campi allestiti dentro al tennis Club di Monte Urpinu.

Padel Diaz
(World Padel Tour)

Basta osservare i numeri per capire la portata del successo. Due anni fa, nel 2019, in Italia c’era poco meno di un migliaio di campi, oggi sono diventati più di tremila. E ne beneficia anche la Federtennis che nel settore specifico vanta 60mila tesserati, rispetto al 7mila del 2019 e ai 300 del 2014.

Ma soprattutto diversi impianti dedicati finora al tennis e al calcio a 5 si stanno attrezzando oppure stanno ingrandendo sempre di più gli interessi. Secondo il blog specializzato ‘Mr Padel Paddle’ dalla fine del 2020 le strutture sono aumentate del 27% e i campi addirittura del 34%. In testa il Lazio con 785 campi seguito dalla Sicilia con 274 e Lombardia con 246). Ma è boom in tutte le regioni italiane.