NBA, clamorosa rivelazione di Carmelo Anthony: iniziativa a sorpresa

222

NBA, clamorosa rivelazione di Carmelo Anthony: iniziativa a sorpresa. L’ex fuoriclasse di Nuggets e Knicks svela un inedito retroscena

Anthony
Carmelo Anthony (Getty Images)

Carmelo Anthony non ha la minima intenzione di ritirarsi. Il trentasettenne fuoriclasse dell’NBA ha ancora voglia di stupire e di rilanciarsi. E così, al termine dei due anni trascorsi con la franchigia dei Portland Trail Blazers, Anthony ha detto sì alla proposta dei Los Angeles Lakers reduci da una stagione particolarmente deludente e decisi a tornare competitivi per la conquista del titolo nella prossima stagione. L’ex protagonista di stagioni straordinarie in qualità di leader carismatico dei Denver Nuggets e in parte dei New York Knicks ha detto subito sì soprattutto per un motivo: la presenza di LeBron James.

LEGGI ANCHE>>>LeBron James torna al cinema? Il progetto fa esplodere i fan

LEGGI ANCHE>>>NBA play off, eliminati i Lakers di Lebron James, anche Denver ai quarti

Lo stesso Anthony ha svelato un retroscena finora sconosciuto ai più. E’ stato proprio LeBron a convincerlo ad accettare l’offerta dei Lakers tramite un contatto telefonico diretto: “Se mi ha telefonato? Sì, lo ha fatto: è stato un gesto sentito, non qualcosa fatto solo per convincermi. Non era una cosa che mi sarei aspettato da lui. Avevamo già parlato in passato della possibilità concreta di giocare insieme – ha precisato Anthony -, ma questa volta ha pronunciato una frase che mi ha immediatamente convinto a dire sì. Parole che non dimenticherò mai: ‘Ho bisogno di te’. Come potevo rifiutare di fronte a una dichiarazione di stima così profonda?“.

LEGGI ANCHE>>>NBA, Lebron James nei guai: squalifica in arrivo?

LeBron James
LeBron James (Getty Images)

NBA, Los Angeles ha costruito una grande squadra: Lakers favoriti per il titolo 2022

A quel punto – prosegue Carmelo Anthony – non era necessario aggiungere altro, mi ha colpito nel profondo. Il GM dei Lakers non era riuscito a essere così convincente, lui sì: ‘Va bene campione, è arrivato il momento’, questa è stata la mia risposta”. Se mai ce ne fosse stato bisogno, l’ennesima dimostrazione di quanto il peso in squadra di LeBron influenzi il resto del mercato e del gruppo. I Los Angeles Lakers si presentano così ai nastri di partenza della nuova stagione con il ruolo di grandi favoriti per il titolo. Con un Anthony in più sarà meno difficile.