Vincenzo Nibali, la decisione è ufficiale: il futuro è scritto

341

Vincenzo Nibali, la decisione è ufficiale: il futuro dello Squalo è scritto e apre prospettive nuove per il finale della sua carriera

Lo avevamo anticipato qualche giorno fa e adesso ufficiale: il futuro di Vincenzo Nibali sarà di nuovo con la maglia dell’Astana dopo le ultime stagioni alla Trek-Segafredo. Un ritorno alle origini per lui che con quella squadra ha vinto praticamente tutto tra il 2013 e il 2016: due trionfi al Giro d’Italia, quello al Tour de France nel 2014 e molto altro.

(Getty Images)

Il 26enne campione siciliano è soddisfatto: “Per me è una vera famiglia che mi ha dato molto e insieme alla quale ho raggiunto i miei più grandi successi. È difficile parlare in questo momento di aspettative specifiche per il mio ritorno in squadra, così come dei piani per la prossima stagione. Insieme alla direzione del team discuteremo tutti i vari aspetti della nuova stagione, determineremo gli obiettivi, sia di squadra che miei personali, e poi inizieremo a muoverci nella direzione scelta”.

(Getty Images)

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Mondiali di ciclismo, Davide Cassani ha scelto l’Italia: tutti i nomi

Vincenzo Nibali, la decisione è ufficiale: dal 28 ottobre sarà al via del Giro di Sicilia 2021

Vincenzo Nibali sarà anche una delle stelle al prossimo Giro di Sicilia Eolo che scatterà martedì 28 settembre da Avola per concludersi dopo quattro tappe a Mascali venerdì 1 ottobre. Una breve corsa organizzata da RCS Sport in collaborazione con la Regione Siciliana e che richiamerà diversi big. In gara infatti ci saranno tra gli altri anche Alejandro Valverde, Chris Froome, Romain Bardet,  Joe Dombrowski e Lorenzo Fortunato, quest’anno vincitore della tappa allo Zoncolan al Giro.

(Instagram)

Prima tappa sarà la Avola-Licata di 179 km, dedicata a velocisti o passisti velici. Poi la Selinunte-Mondello, con arrivo vicino alla spiaggia di Palermo dopo 173 km. Terza tappa è la Termini Imerese-Caronia di 180 km: nel finale la salita di Pollina (11 km al 6% circa) e poi quella che porta al traguardo. Infine la Sant’Agata di Militello-Mascali di 180 km e traguardo in leggera ascesa.