Juventus-Chelsea, altra assenza clamorosa: un big finisce al tappeto

247

Juventus-Chelsea, altra assenza clamorosa: un big finisce al tappeto a poche ore dalla partita più attesa in Champions League

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Già al momento dei sorteggi era chiaro che l’incrocio tra Juventus e Chelsea sarebbe stato quello decisivo. Non solo per il passaggio del turno ma anche il primo posto nel loro girone di Champions League, che conta molto per gli accoppiamenti negli Ottavi di finale come ha dimostrato il passato.

Ma quella in programma mercoledì 29 all’Allianz Stadium sarà anche la partita degli assenti. Accanto a quelle ormai certe di Morata e Dybala in casa juventina, con i due attaccanti che rientreranno soltanto dopo la pausa per le Nazionali, in questi minuti è arrivata un’altra pessima notizia per uno degli allenatori.

Thomas Tuchel infatti dovrà quasi sicuramente rinunciare a N’Golo Kanté, uno dei candidato al Pallone d’Oro. Il centrocampista francese secondo goal.com non potrà essere in campo perché influenzato, dopo aver saltato già alcune gare per un problema all’inguine. In dubbio nel Chelsea ci sono anche Mount, James e Pulisic che però potrebbero unirsi alla squadra.

Ngolo Kanté (Getty Images)

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Infortuni Dybala e Morata, c’è l’esito degli esami: i tempi di recupero

Juventus-Chelsea, altra assenza clamorosa ma Jorginho ci sarà: prima sfida ad un’italiana

All’Allianz Stadium invece ci sarà di sicuro Jorginho che attende con la giusta ansia questa sfida, come ha confidato alla ‘Gazzetta dello Sport’. Un’altra partita tutta da vivere un un 2021 che gli ha regalato la sua prima Champions League, il titolo europeo e lo vede candidato per il Pallone d’Oro.

Italia-Spagna
Jorginho (Getty Images )

Il suo pensiero però è tutto per la Juve: “Una grande squadra con una grande storia. Per me sarà una serata speciale: è la prima volta dal giorno del mio trasferimento al Chelsea che affronto da avversario una s’italiana. La Juve è forte, va affrontata con il massimo rispetto e con concentrazione totale. Poi ritrovare Chiellini, Bonucci, Locatelli e Chiesa sarà un’emozione in più”.