Europa League, la partita del Napoli è a rischio, i provvedimenti

100

Giovedì prossimo il Napoli ospita il Legia Varsavia, squadra polacca con gravi precedenti di violenza dei propri tifosi, la UEFA vieta la trasferta

Napoli Legia
La curva dei tifosi del Legia (Getty Images)

Quando l’urna del sorteggio di Europa League ha inserito il Legia Varsavia nel girone del Napoli molti hanno pensato alle inevitabili conseguenze che l’abbinamento con questa squadra comporta.

Napoli-Legia Versavia, le preoccupazioni

Quella del Legia infatti è una delle tifoserie più violente e aggressive d’Europa, più volte segnalata e sanzionata sia dalle autorità calcistiche polacche e da quelle europee. I precedenti che riguardano Legia e Napoli non lasciano spazio a ottimismo. Nel 2015 i tifosi del Legia in trasferta a Napoli per una partita di Europa League scatenarono una serie di incidenti gravissimi con diversi feriti sia tra i tifosi azzurri, che entrarono più volte in contratto con quelli del Legia, che tra le forze dell’ordine. Gli incidenti diventarono oggetto di inchiesta da parte della UEFA.

LEGGI ANCHE > Calcio femminile, lo scandalo abusi sessuali si allarga a macchia d’olio

Napoli Legia
La tifoseria del Legia Varsavia in trasferta (Getty Images)

Incidenti e risse: i precedenti

Ma questo non ha limitato le intemperanze dei tifosi del Legia che si sono resi protagonisti di numerosi altri episodi. I più gravi ad agosto, quando la squadra polacca ha affrontato il match di qualificazione di Champions League contro la Dinamo di Zagabria. Altri incidenti gravissimi, numerosi feriti e diversi arresti.

La UEFA, considerando il precedente del 2015, ha vietato la trasferta ai tifosi del Legia, cosa che ha mandato il club di Varsavia su tutte le furie. La società ha presentato una protesta scritta alla federazione internazionale: “Si tratta di una decisione scandalosa, del tutto ingiustificata – scrive in una nota il Legia – privando i nostri tifosi del pieno diritto di sostenere la propria squadra durante le partite in trasferta. Questo è contro lo spirito sportivo e contro i valori su cui si basa il calcio europeo”.

La partita tra Napoli e Legia è in programma al “Diego Armando Maradona” alle 21 di giobvedì prossimol. La gara di ritorno è fissata per il 4 novembre a Varsavia.