Benzema con il fiato sospeso: rischia fino a cinque anni di carcere

253

Benzema con il fiato sospeso: rischia fino a cinque anni di carcere. E’ iniziato il processo che vede coinvolto l’attaccante del Real Madrid

Benzema
Karim Benzema (Getty Images)

Sono giorni molto particolari per uno dei centravanti più forti d’Europa. Karim Benzema, grande protagonista in campo e autentico trascinatore della Francia nella recente conquista della Nations League, deve difendersi in un processo iniziato ieri a Versailles dall’accusa di essersi reso complice di un tentativo di estorsione compiuto ai danni dell’ex attaccante compagno di nazionale Mathieu Valbuena, finito nei guai a causa di un video a luci rosse. Per chi si fosse dimenticato di quella turpe vicenda: nel 2015 Valbuena, all’epoca attaccante in forza all’Olympique Lione, durante il ritiro della nazionale francese fu contattato da Benzema che lo invitava a parlare con alcuni suoi conoscenti per evitare che un video a luci rosse in cui Valbuena era coinvolto fosse pubblicato sui social.

LEGGI ANCHE>>>Benzema, svolta clamorosa: tifosi impazziti

LEGGI ANCHE>>>Spagna-Francia 1-2, Highlights, Voti e Tabellino: la Nations League è Bleu

Per i magistrati che hanno condotto le indagini e istruito il processo, quella telefonata di Benzema a Valbuena costituisce la prova che il bomber del Real Madrid cercasse di convincere il collega a cedere alla richiesta di riscatto, formulata in modo ambiguo già nel mese di giugno del 2015 da un altro degli imputati. Gli avvocati della difesa replicano che in realtà il centravanti delle merengues telefonò a Valbuena per aiutarlo mettendolo al corrente dei rischi a cui andava incontro. Una linea difensiva che non sembra convincere più di tanto il pubblico ministero.

LEGGI ANCHE>>>Euro 2020, la Francia richiama Benzema ma esclude un top player italiano

Valbuena
Mathieu Valbuena (Getty Images)

Benzema, l’accusa guadagna terreno: il centravanti del Real rischia una dura condanna

Il processo, in corso di svolgimento in queste ore, dovrebbe concludersi domani. Se la versione fornita dagli avvocati di Benzema non dovesse convincere il giudice del tribunale, il centravanti francese rischia di andare incontro a una condanna piuttosto pesante. Per reati di questo tipo le pene detentive in Francia sono molto dure arrivando fino a cinque anni di reclusione. Se così fosse per il bomber transalpino verrebbe scritta la parola fine ad una carriera fin qui di altissimo livello.